A Matinella una veglia di preghiera per i giovani coinvolti nell’incidente sulla Cilentana

Sabato notte l'incidente sulla Cilentana ad Agropoli: 4 giovani ancora in ospedale

Continuano le iniziative di solidarietà per i giovani rimasti coinvolti nell’incidente stradale avvenuto nella notte tra sabato e domenica sulla Cilentana, nei pressi dello svincolo Agropoli Nord. Luca e Cosimo di Capaccio Paestum, Gisella di Albanella e Francesco di Agropoli sono i feriti che si trovano ricoverati in ospedale in condizioni più gravi.

Nei giorni scorsi una veglia è stata organizzata a Gromola, contrada in cui risiedono i due capaccesi; domani, invece, in occasione della festa di Tutti i Santi, sarà la comunità di Matinella, quella dove risiede Gisella, ad organizzare un momento di preghiera per mostrare vicinanza alla famiglia della 17enne e chiedere aiuto al Signore. L’iniziativa è in programma presso la Chiesa di San Gennaro a partire dalle 20.30. La giovane è in condizioni stazionarie all’ospedale Santobono di Napoli ma ancora non è fuori pericolo di vita. In miglioramento, invece, Luca (ricoverato a Salerno) e Cosimo (a Battipaglia), mentre è grave lo stato di Francesco, il 37enne agropolese che viaggiava a bordo di una Smart, anche lui all’ospedale “Ruggi” di Salerno. Non destano preoccupazione le condizioni delle due donne coinvolte nel sinistro: Diana, già dimessa dall’ospedale “San Luca” di Vallo della Lucania ed Elisabetta.

L’incidente è avvenuto intorno all’una di domenica notte. Tre i veicoli coinvolti. Per prime si sono scontrate un’Alfa Romeo 147 che viaggiava in direzione Sud e un’Alfa Gulietta che procedeva in direzione opposta. A bordo della prima vettura dei ragazzi di Santa Maria rimasti illesi; sulla Gulietta, invece, quattro giovani di Capaccio e Albanella. Quest’ultima auto, dopo l’impatto, è finita contro una Smart con a bordo la coppia di Agropoli.

Per i feriti ricoverati all’ospedale di Salerno l’Avis Giungano ha lanciato un appello a donare sangue.

CONTINUA A LEGGERE
blank

Antonella Capozzoli

Si laurea nel 2013 in Lettere Moderne e nel 2016 consegue la specialistica in Filologia Moderna col massimo dei voti. Collabora all'organizzazione del Convegno Internazionale Boccaccio Angioino ( 2013) presso l'Università degli studi di Salerno. Pubblica il saggio " Il Decameron, la Fortuna e i mercatanti della seconda giornata" sulla rivista semestrale di letteratura e cultura varia " Misure critiche" ( 2014).

Ti potrebbero interessare

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it