Corleto Monforte, ferito da motozappa: non ce l’ha fatta Nicola Ruberto

L'uomo è morto nella notte dopo due interventi

CORLETO MONFORTE. Non ce l’ha fatta Nicola Ruberto. Il 79enne coinvolto nell’incidente con la motozappa sabato scorso è deceduto nelle prime ore del giorno mentre si trovava all’ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona di Salerno. Aveva subito due interventi chirurgici. Il tragico incidente era accaduto nel primo pomeriggio di sabato a Galdo, una zona rurale di Corleto Monforte.

Ruberto stava lavorando nel suo terreno di ulivi quando è rimasto impigliato con le gambe nelle lame del mezzo meccanico. Soccorso dai carabinieri della locale stazione di Bellosguardo, i vigili del fuoco del distaccamento di Sala Consilina, che hanno poi provveduto a liberare l’uomo intrappolato con la gamba nel congegno meccanico, smontando il mezzo e facendo attenzione a non creare ulteriori traumi alla vittima,e il 118 del Saut di Bellosguardo. Dopo le prime operazioni di soccorso l’anziano era stato trasportato d’urgenza con l’eliambulanza all’ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona di Salerno i cui sanitari lo hanno sottoposto ad un primo delicato intervento chirurgico, ed un secondo intorno alle ore 21.

«Ci mancherà il caro zì Nicola, dolcissimo, cattolico, sempre sorridente, gentile e garbato. Un uomo di altri tempo ci ha lasciati» è il commento di chi lo conosceva e stimava.

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE

Katiuscia Stio

Laureata in Filosofia. Inizia l'attività giornalistica nel 1999 collaborando con vari giornali locali, mensili, web e realizzando servizi per una rubrica in onda su Telecolore. E' stata socia di associazioni culturali per la promozione e valorizzazione del territorio di cui ha curato la comunicazione e l'organizzazione e animatrice di gruppi di azione locale. Nel tempo ha collaborato con i quotidiani Cronache, La Città, attualmente è corrispondente de Il Mattino. Dal 2014 entra a far parte della famiglia di Info Cilento.