Agropoli: morte di Antonella Casale, fissata l’udienza preliminare

La donna morì dopo un'odissea tra ospedali

AGROPOLI. E’ stata fissata per il prossimo dicembre l’udienza preliminare per i soggetti coinvolti nell’indagine per la morte di Antonella Casale. A comparire davanti ai giudici il personale del 118 che effettuò il soccorso mentre è stata stralciata la posizione dei medici dell’ospedale “San Luca” di Vallo della Lucania in quanto, stando alle accuse, se negligenza e imperizia ci sono state sono unicamente del personale del 118. Ma dovranno essere i giudici del Tribunale di Vallo della Lucania a stabilire l’eventuale colpevolezza.

blank

Antonella Casale è morta nel settembre 2018 presso l’ospedale “San Luca” di Vallo della Lucania. Nei giorni precedenti al decesso aveva avuto forti dolori ad un fianco, si era rivolta a diverse strutture sanitarie ma era stata rispedita puntualmente a casa per cure domiciliari.

La notte del decesso la donna era giunta presso l’ospedale cilentano dove era già stata 48 ore prima. I familiari presentarono denuncia ai carabinieri. Antonella Casale, 54 anni, era sposata ed aveva tre figli. Ad assistere la famiglia l’avvocato Andrea Tata.

@Riproduzione riservata
Continua a leggere
Continua dopo la pubblicità

Sergio Pinto

Inizia da giovanissimo l'attività di giornalista, dapprima collaborando per una radio locale, poi fondando un free press nel territorio di Casal Velino. Successivamente ha lavorato con i quotidiani "La Città", "Il Mattino" e "L'Opinione". Fondatore della casa editrice e studio di comunicazione Qwerty, è stato editore e direttore responsabile del mensile "L'Informazione", distribuito su tutto il territorio cilentano. Dal 2009 è direttore di InfoCilento.

Ti potrebbero interessare

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it