Terme Cappetta
AlburniAttualità

Roscigno: comune fissa le regole per un’estate sicura

Il sindaco ha firmato un'ordinanza con regole per la vendita e il consumo di alcolici, il bivacco e la quiete pubblica

ROSCIGNO. Limitazioni alla vendita di alcolici, divieto di consumo di bevande in vetro, stop al bivacco e ai rumori molesti. E’ il contenuto di un’ordinanza firmata dal sindaco di Roscigno, Pino Palmieri che punta a garantire sicurezza, tranquillità e decoro del centro alburnino. In particolare è stato disposto il divieto di bivacco in tutto il centro abitato ed in particolare nel borgo di Roscigno Vecchia; di sostare sul suolo pubblico consumando alimenti e bevande in zone che creano intralcio e difficoltà legate alla libera fruizione degli spazi pubblici e del transito di persone, lasciando ed abbandonando il più delle volte rifiuti, con un danno per decoro e vivibilità urbana.

E ancora: è fatto divieto di stazionare in prossimità di infrastrutture di trasporto pubblico locale, in violazione dei divieti di stazionamento o di occupazione di spazi per la vendita non autorizzata di prodotti, o per mettere in pratica comportamenti criminosi.

Limitazioni sono previste anche per il consumo di bevande alcoliche: nello specifico è fatto divieto di consumare bevande alcoliche e superalcoliche al di fuori delle aree di pertinenza dei pubblici esercizi; di usare contenitori per le bevande in vetro al di fuori degli esercizi pubblici (dal 22 luglio al 30 settembre).

Tutela, inoltre, per la quiete pubblica. A tal fine è disposto il divieto di suonare per le vie pubbliche per non arrecare disturbo alla quiete delle persone; di giocare a pallone sulla pubblica piazza tenendo comportamenti che possano arrecare danni a beni pubblico o private e molestare i passanti; di organizzare sulle pubbliche vie spettacoli non autorizzati; il divieto, per gli esercizi pubblici e commerciali, di utilizzare mezzi di diffusione sonora dalle 24 alle 10 e dalle 13 alle 17. Per i venditori ambulanti è fatto divieto di utilizzare mezzi di diffusione sonora dalle 14 alle 17. I titolari di pubblici esercizi e le associazioni non potranno organizzare spettacoli musicali o concerti senza autorizzazione del comune; se autorizzate, salvo occasioni particolari, dovranno concludersi entro la mezzanotte.

Infine dall’1 agosto al 30 settembre non sarà possibile occupare il suolo pubblico con ponteggi edili e non potranno essere eseguiti lavori di edilizia privata che arrechino disturbo alla quiete.

Tags

E' stato rilevato Adblock

Per favore disabilita Adblock su questo sito