Gold Metal Fusion
AttualitàCilentoIn Primo Piano

Autovelox di Vallo della Lucania, accolto ricorso di automobilista

La prefettura accoglie ricorso presentato da un automobilista

VALLO DELLA LUCANIA. Omessa indicazione del tipo di postazione e omessa attestazione delle attività di verifica e funzionamento dell’apparecchio. Queste le contestazioni fatte all’autovelox di Vallo della Lucania che hanno portato all’ammissione di un ricorso contro una multa comminata per eccesso di velocità. A rappresentare l’automobilista sanzionato l’avvocato Francesco Cesaro, di Giffoni Sei Casali.

Quest’ultimo ha contestato una violazione del 2 ottobre 2018 registrata mediante autovelox. Secondo il legale la multa era illegittima in quanto sulla stessa non veniva indicato il tipo di postazione utilizzata (autovelox mobile o fisso), né vi era notizia dell’espletamento delle attività di verifica e funzionamento dello strumento, in conformità con il decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. La Prefettura ha constatato la coerenza del ricorso, di qui l’accoglimento.

L’autovelox di Vallo della Lucania è da tempo al centro di polemiche. Un anno fa l’amministrazione comunale annunciò l’utilizzo di un’apparecchiatura da utilizzare sia in una postazione fissa (sulla Cilentana tra gli svincoli di Pattano e Vallo) che mobile (in dotazione ai vigili urbani). Sulla superstrada non ha mai funzionato perché in attesa dell’autorizzazione dell’Anas. L’autovelox, invece, è stato utilizzato nella sua versione mobile.

Tags

E' stato rilevato Adblock

Per favore disabilita Adblock su questo sito