Terme Cappetta
CilentoCronacaIn Primo Piano

Sapri, precipitò nel cortile della scuola, Cassazione conferma condanna

I fatti risalgono al 2011

La Corte di Cassazione ha respinto il ricorso presentato dal legale della preside dell’istituto scolastico “Carlo Pisacane” di Sapri Franca Principe, accusata di lesioni colpose gravi, a seguito dell’incidente avvenuto nella sua scuola, nel 2011. Confermata la sentenza di secondo grado, emessa dalla Corte d’Appello di Potenza, che l’aveva condannata ad un mese di reclusione (pena sospesa) con il beneficio della non menzione nel certificato penale e ad una provvisionale di 15mila euro.

I fatti risalgono al 7 luglio 2011. Stando alle ricostruzioni il giovane si era recato a scuola per assistere alla prova orale dei suoi compagni; uscì sul terrazzino per prendere un po’ d’aria ma mentre era fermo sul lucernario questo si ruppe e il giovane fece un volo di quasi sette metri precipitando nell’atrio. Immediatamente soccorso fu trasportato presso l’ospedale di Sapri con ferite al volto. Per fortuna riuscì a riprendersi.

La preside Franco Principe si era sempre detta innocente. «Non ho nulla da rimproverarmi, sono stata laboriosa, onesta, impegnata nel lavoro. Sono forte perché innocente», disse a margine della sentenza di secondo grado.

Tags

E' stato rilevato Adblock

Per favore disabilita Adblock su questo sito