Terme Cappetta
CalcioSerie BSport

Serie B: tris del Brescia, Salernitana sconfitta

Le rondinelle confermano l'ottimo stato di forma

La serie cadetta è tornata in campo, nel giorno di Pasquetta, per il suo turno numero trentaquattro. La Salernitana, alle ore 18.00, tredicesima con trentotto punti  ha fatto visita al Brescia, primo con sessanta lunghezze in graduatoria. La sfida in programma allo stadio “Rigamonti”, diretta dal sig. Ivano Pezzuto della sezione di Lecce,  ha visto opposti  i granata di mr. Gregucci, protagonisti di una stagione piena di alti e bassi, ai lombardi, guidati dal tecnico Eugenio Corini, vicini all’obiettivo del ritorno nella massima serie. I campani partivano, dal primo minuto, con Micai tra i pali, Mantovani, Migliorini e Pucino nei tre di difesa, con Lopez e Casasola esterni, mentre nel mezzo agivano Akpa Akpro con Di Tacchio, Rosina e Jallow svariavano dietro Djuric unica punta. 

Sono i padroni di casa a passare praticamente subito:  al terzo minuto Tremolada combina, bene, con Bisoli prima di superare l’incolpevole  Micai. La risposta granata arriva poco prima del quarto d’ora: Alfonso esce male su un calcio d’angolo, ma Casasola è poco cattivo sotto porta e Bisoli salva sulla linea bianca. I lombardi cercano di chiudere il match, senza successo, con  Tremolada  e Sabelli, mentre  Djuric e Jallow, dall’altra parte, provano ad impensierire Alfonso.  Al 37′ Torregrossa supera, in bello stile, Lopez e Di Tacchio prima di battere  Micai, con un tocco preciso che vale il due a zero che chiude la prima frazione.


Nella ripresa Calaiò rileva un evanescente Jallow: la punta impegna subito Alfonso, concludendo di poco a lato. Il buon avvio granata continua al quinto, quando è Di Tacchio a calciare dalla distanza, senza inquadrare lo specchio della porta.  Al quattordicesimo Akpa Akpro stende in area  Torregrossa:  Donnarumma, ex di turno, non sbaglia dagli undici metri firmando il 3-0.  Romagnoli, al venticinquesimo, fallisce il poker di testa, mentre Anderson, subentrato a Rosina, cerca gloria nel finale trovando attento Alfonso. L’ultima emozione la regala Donnarumma, che con una girata di ottima fattura sfiora nuovamente il quattro a zero. Il Brescia batte con merito la Salernitana: i lombardi compiono un altro passo verso il ritorno in Serie A, mentre i campani dovranno rimboccarsi le maniche, nelle ultime uscite, per scongiurare il rischio di essere risucchiati nei play-out.



 
 

Tags

E' stato rilevato Adblock

Per favore disabilita Adblock su questo sito