Gold Metal Fusion
CilentoIn Primo PianoPolitica

Capaccio Paestum: Italo Voza presenta i suoi alleati

"No alla dispersione dei voti"

CAPACCIO PAESTUM. No alla dispersione dei voti, no agli accordi pre ballottaggio, si a una coalizione unica che, fin da ora, quando manca ormai appena un mese e mezzo alle elezioni amministrative, lavorerà compatta al conseguimento di un unico risultato: vincere le elezioni e governare Capaccio Paestum. I motivi che hanno portato a convergere Mauro Gnazzo, Donatella Raeli e Antonio Martorano (assente perché influenzato) nella coalizione di Italo Voza, rinunciando alla propria candidatura a sindaco, sono stati spiegati ieri sera nel corso di un incontro pubblico.

«Le ragioni che hanno permesso questo matrimonio sono importanti. Abbiamo scoperto di avere idee comuni. – ha spiegato Donatella Raeli – La cosa principale che ci caratterizza è l’amore per questo territorio, un territorio che deve crescere e che ha bisogno di competenze e tanta buona volontà». «La coalizione che sta venendo su è una coalizione eterogenea com’è giusto che sia, nel senso che rappresenta l’intero territorio comunale. – ha aggiunto Oscar Nicodemo che rappresenta la lista Avanti Capaccio Paestum – Ma allo stesso tempo è una coalizione compatta e determinata nell’affrontare una campagna elettorale, riempirla di contenuti e di risposte e perché no, di sentimenti positivi, costruttivi, edificanti. Capaccio Paestum non può rappresentare una sorta di buona uscita ai mestieranti della politica. Nè può essere considerata un’area territoriale da consegnare a un potere esterno voglioso di disporne a proprio piacimento».

«Ho rinunciato al mio io per il noi, perché oggi c’è necessità di una sintesi, perché oggi questo paese vive un pericolo enorme. – ha spiegato Mauro Gnazzo – Io ho scelto Italo Voza sindaco di questo paese perché credo che è colui che oggi può rappresentare la sintesi e dare un messaggio a uomini e donne che vivono e lavorano in questa città. Senza rinunciare alla mia idea progressista-riformista».

«Voglio presentare una persona che mi ha stimolato dal primo momento ad affrontare questa avventura e che è il capo politico della nostra coalizione: Pietro Desimone. – ha esordito il candidato sindaco Voza – Mi sono candidato perché tanti giovani mi hanno invogliato e io avevo fatto altri nomi per questa candidatura, di persone giovani, ma loro hanno insistito perché fossi io a guidare questa coalizione». «Ritengo che la nostra compagine sia la più omogenea, la più giovane di età e quella con le persone più preparate, giovani che hanno l’entusiasmo per fare bene per questo paese, che possono essere ottimi amministratori e per far diventare questo paese un paese normale. – ha detto Desimone – Noi dobbiamo essere all’altezza di amministrare questo paese. Noi partiamo dall’onestà di chi va ad amministrare. E bisogna fare in modo che quando la campagna elettorale sarà finita non vi siano divisioni ma un paese proiettato verso il futuro». «L’obiettivo di noi tutti non è di fare il “primo cittadino” – ha concluso Italo Voza – ma di far sentire tutti i cittadini “primi cittadini” di questo paese».

Tags

E' stato rilevato Adblock

Per favore disabilita Adblock su questo sito