Agropoli: dopo il valzer politico amministrazione rinforzata

Paradossalmente gli ingressi in giunta e consiglio rafforzano l'amministrazione Coppola

AGROPOLI. Erano più di 10 anni che in città non si assisteva a valzer politici come quelli registrati negli ultimi mesi. Monica Pizza con le sue dimissioni ha fatto da apripista; poi è toccato ad Emidio Cianciola abbandonare l’amministrazione comunale, infine è arrivata la revoca delle cariche per il vicesindaco Elvira Serra. Un provvedimento simile non arrivava dai tempi in cui era sindaco Antonio Domini.

Amministrazione Coppola rinforzata

Paradossalmente, però, da questa situazione la maggioranza ne esce rafforzata: Se al posto del consigliere Pizza è subentrata Gisella Botticchio, passata subito in minoranza, le dimissioni di Cianciola e la revoca delle cariche ad Elvira Serra con la conseguente “promozione” di Maria Giovanna D’Arienzo, hanno fatto entrare in maggioranza due consiglieri che difficilmente volteranno le spalle all’amministrazione comunale: Salvatore Coppola e Gianluigi Verrone (per quest’ultimo l’ingresso in assise verrà ratificato nel prossimo consiglio comunale). Anche la giunta appare più compatta, considerato che la Serra non godeva di grandi simpatie nelle stanze dei poteri.

Il sindaco Adamo Coppola, quindi, può stare tranquillo, vista anche l’assenza – al momento – di valide alternative che potrebbero strappargli la leadership. Il primo cittadino non sembra preoccupato neanche dalle dimissioni di Carmine Nastro, coordinatore della Lista Coppola, la stessa che ha perso i consiglieri Cianciola, Pizza e Botticchio. “Il progetto non fallisce, la Lista Coppola ci sarà finché ci sono io come sindaco”, dice. Poi rilancia: “Ci stiamo riorganizzando ed il gruppo sarà vivo nell’attività amministrativa e tra la gente”.

L’esecutivo Coppola, quindi, può tranquillamente proseguire la sua azione amministrativa; da oggi in poi dovrà preoccuparsi unicamente del giudizio dei cittadini.

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE

Ernesto Rocco

Inizia l'attività giornalistica nel 2003, collaborando con il mensile "Il Cilento Nuovo". Successivamente diventa addetto stampa dell'U.S.Agropoli 1921, ruolo che manterrà fino al 2013 e che tornerà a ricoprire negli anni successivi. Nel 2005, fonda il portale InfoAgropoli (divenuto poi InfoCilento), di cui è caporedattore. Dal 2012 è collaboratore de "Il Mattino" e dell'agenzia di stampa Mediapress. Si occupa dell'organizzazione e della gestione di uffici stampa con lo studio di comunicazione Qwerty. Conduce programmi radio e tv sui canali di InfoCilento ed è opinionista e corrispondente di alcune televisioni locali.