Affare Fatto
AttualitàCilentoIn Primo Piano

Consac, in occasione della Giornata Mondiale dell’Acqua, promuove il Progetto “Acqua sì…ma plastic free!”

L'evento si è tenuto presso l’Istituto Comprensivo di Castellabate

Oggi 22 marzo, in occasione della Giornata Mondiale dell’Acqua, Consac gestioni idriche spa partecipa attivamente alla celebrazione di questo elemento tanto indispensabile per la vita, proseguendo con la sua azione di sensibilizzazione e di educazione ambientale nelle scuole del territorio. 

Questa mattina, infatti, si sono tenuti due diversi incontri, rispettivamente presso i plessi delle primarie di San Marco e di Santa Maria, afferenti all’Istituto Comprensivo di Castellabate, nell’ambito del Progetto “Acqua sì…ma plastic free!” promosso da Consac, PNCVDA e Legambiente Campania, patrocinato dalla Regione Campania e dal Ministero dell’Ambiente.

Dopo i saluti di benvenuto della Dirigente Scolastica, Prof.ssa Gina Amoriello e dei rappresentanti dell’Amministrazione Comunale, gli assessori alla Pubblica Istruzione Elisabetta Martuscelli ed All’ambiente Domenico Di Luccia, gli alunni sono stati coinvolti in una discussione interattiva dalla responsabile del progetto, dr.ssa Maria Rosaria Pirfo di Consac gestioni idriche spa, che ha spiegato loro gli obiettivi principali dell’iniziativa, ossia la riduzione della plastica monouso e la promozione dell’acqua del rubinetto.

La soluzione per iniziare a combattere questa grave emergenza anche sul nostro territorio consiste, dunque, nella sostituzione dell’acqua minerale imbottigliata in plastica monouso con l’utilizzo di acqua di rubinetto da raccogliere in borracce di alluminio. Anche i bambini di Castellabate hanno ricevuto la loro borraccia per contribuire a raggiungere un obiettivo importante ma possibile e cioè evitare all’ambiente altra plastica. E’ stato stimato infatti che, grazie al Progetto “Acqua sì…ma plastic free!” con quest’azione, così massiccia e capillare, che prevede la distribuzione di n. 13.000 borracce in tutto, ci sarà un abbattimento di almeno 9,5 milioni di pezzi di plastica (se si considerano anche i tappi), risparmiati all’ambiente in un solo anno, nel territorio del Cilento, Vallo di Diano e Alburni.

Martedì ci sarà un nuovo appuntamento a Castellabate e Perdifumo.

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

E' stato rilevato Adblock

Per favore disabilita Adblock su questo sito