Gold Metal Bank
AlburniCronacaIn Primo Piano

Ottati: falso testamento, imprenditore a giudizio

Conteso un patrimonio che consiste in numerosi terreni agricoli siti nel comune di Ottati, e vari immobili, tra Ottati e Salerno, ad uso abitativo.

OTTATI. Imprenditore rinviato a giudizio per aver utilizzato un testamento olografo falso. La prima udienza del processo è fissata per dicembre 2019.
I fatti. A seguito del decesso di un proprietario terriero e imprenditore di una azienda agricola di Ottati, viene pubblicato un testamento olografo con il quale la persona deceduta avrebbe lasciato tutti i propri beni ad un imprenditore di Roscigno.

La madre del defunto, una anziana di 88anni, è stata considerata una semplice usufruttuaria dei beni del figlio i quali sono andati nella disponibilità giuridica dell’imprenditore che, successivamente alla pubblicazione del testamento olografo, presenta all’Agenzia dell’ Entrate di Eboli a una dichiarazione di successione, in virtù della quale egli diventa formalmente proprietario tutti i beni immobili dell’ottatese defunto. Un patrimonio che consiste in numerosi terreni agricoli siti nel comune di Ottati, e vari immobili, tra Ottati e Salerno, ad uso abitativo.

L’anziana madre, dopo una vita di stenti e sacrifici, incredula su quanto stia accadendo, e che vede l’intero patrimonio familiare andare nelle mani di una persona che nulla ha che fare con la sua famiglia, ricorre al giudice civile per l’annullamento del testamento, poiché, non riconosce la grafia del figlio con la quale è stato redatto il documento, processo tutt’ora in corso, e una denuncia penale, dichiarata valida, in quanto la Procura di Salerno a seguito di indagini avviate dalla querela, presentata dall’anziana madre, rinvia a giudizio l’imprenditore di Roscigno per aver utilizzato un testamento olografo non scritto di pugno dall’imprenditore deceduto.

Tags
Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker