Pegaso Agropoli
Pegaso Agropoli
HomeLocalitàCilentoCapaccio Paestum, sempre più insistenti le indiscrezioni sulla candidatura di Alfieri

Capaccio Paestum, sempre più insistenti le indiscrezioni sulla candidatura di Alfieri

Secondo qualcuno potrebbe essere una questione di ore: Franco Alfieri potrebbe essere il prossimo candidato “straniero” nella Città dei Templi. Per sciogliere le riserve si attendevano le elezioni del Consiglio provinciale che si sono svolte ieri. E sebbene fino ad oggi su questa voce che circola ormai dai settimane non ci siano state conferme, non ci sono state nemmeno smentite.

A volere fortemente la sua candidatura, chiaramente, sarebbero esponenti del Partito Democratico, quello stesso partito che nella Città dei Templi è commissariato da due anni. Tra cui persone che alle scorse elezioni sostenevano Franco Palumbo.

Ma delle ultime ore è anche un’altra indiscrezione: pressato da quanti lo vorrebbero di nuovo sindaco, Italo Voza ci avrebbe ripensato. In realtà era stato lo stesso Voza, quando il suo nome era iniziato a circolare tra quelli dei possibili candidati a sindaco, a escludere perentoriamente questa possibilità, attraverso un comunicato stampa. Per cui viene da chiedersi, visto che la lista ufficiale del Pd alle elezioni del 2017 sosteneva Voza, se non si tratti di una bufala che qualcuno ha deciso di far circolare ad arte proprio per mischiare le acque in vista di una candidatura di Alfieri.

Filippo Di Pasquale
Laureato in giurisprudenza, collabora con InfoCilento occupandosi di cronaca attualità e cultura. E' appassionato di musica, eventi e tradizioni locali. Segue con attenzione gli sviluppi sociali del territorio del Vallo di Diano e del Cilento.

6 Commenti

  1. Alfieri come sindaco di Capaccio non sarebbe una scelta migliore di Palumbo perché i due sono simili. Che possa essere eletto non credo dato anche il risultato delle provinciali lo boccia sulla via di una possibile ascesa proprio perché il suo delfino non ha avuto gli esiti sperati anzi sta vivendo una fase di involuzione ovvero di evoluzione nel regredire. Se poi Alfieri decidesse di candidarsi e fosse bocciato dagli elettori ritroverebbe ancora qualcuno a palazzo Santa Lucia ? Che figura farebbe Alfieri se Nuovamente sconfitto reclamerá il posto buono al tavolo di coloro che hanno almeno la coerenza di aver intrapreso una sola strada durante il mandato politico regionale e non la politica del volersi accasare ad ogni elezione? Poi siamo sicuri che De Luca avrebbe la forza di poterlo rimettere al suo posto senza pagare pegno alle prossime regionali del 2020?

  2. Ce mancava solo questo. Mo dove sono i cartelli Benvenuti a Capaccio-Paestum aggiungeremo il cartello Personale politico al completo.

Commenti chiusi

Maffei

Membership