Affare Fatto
AttualitàCilentoIn Primo Piano

Vallo della Lucania, Nursind lancia l’allarme: 400 bambini senza pediatra

Chiesti immediati interventi all'Asl per risolvere il disagio

“Sul territorio ricadente nell’ambito del DS 70 – Ambito Vallo della Lucania, a seguito della prematura dipartita del dott. Arnaldo Crocamo, oltre che del collocamento in quiescenza del dott.Carmine Pandolfi per raggiunti limiti di età, si è venuta a creare la condizione per cui circa 400 bambini del circondario per poter ottenere un pediatra di libera scelta debbano giocoforza rivolgersi alla dott.ssa Grieco operante in quel di Acciaroli, in quanto i tre pediatri ancora in attività, la dott.ssa Cobellis, la dott. De Vita ed il dott. Bortone, siano completamente oberati di lavoro e non possano più prendere in carico altri piccoli assistiti”. A denunciare il caso Biagio Tomasco, segretario territoriale Nursind.

“Considerato che le distanze, e le vie di comunicazione, risultino vieppiù difficoltose per numerose famiglie rientranti nei comuni del Cilento interno, e considerato che le attuali normative in materia determinino la possibilità per i piccoli di età superiore ai sei anni di poter essere affidati alle cure del medico di base del nucleo familiare”, Tomasco ha chiesto all’Asl Salerno di “voler disporre un’immediata circolare applicativa con la quale si dia la possibilità ai genitori di affidare i loro figli al medico di famiglia”.

“Tale circostanza risulta essere necessaria in quanto si siano raccolte più testimonianze di genitori che si siano visti opporre il diniego da parte di medici di famiglia in ordine a quanto suesposto”, conclude il sindacalista

Tags

3 commenti

  1. Ma l’allarme di cosa?la parola usata è davvero spaventosa ma ci sono altri termini da usare o no?lci sono i medici di base !io i miei figli li ho affidati sempre nelle mani del mio medico di famiglia! Anzi devo dire che mi sono trovata bene!

    1. Se il medico di base (che comunque non è uno specialista in pediatria) rifiuta di accettare il bambino come suo paziente, il bambino non avrà un medico di riferimento, con conseguenti disagi per i genitori anche solo per farsi rilasciare un certificato medico da esibire sul luogo di lavoro in caso di assenza per accudire il bambino malato.

  2. Ma perché usare un termine cosi ?ci sono i medici di base..i miei figli li ho fatti curare dal mio medico di famiglia !e mi sono trovata molto bene!

E' stato rilevato Adblock

Per favore disabilita Adblock su questo sito