Inizia l’anno del turismo lento

Un'occasione anche per il Cilento

Valorizzare i territori meno conosciuti e rilanciarli in chiave sostenibile, favorendo esperienze di viaggio innovative, è questo l’obiettivo del turismo lento, indetto dal MiBAC.

Treni storici ed itinerari culturali, cammini e ciclovie rappresentano in quest’ottica forme di percorrenza alternative, strumenti di conoscenza capillare e ramificata del patrimonio diffuso del nostro Paese. Il turismo lento, infatti, ricerca un contatto ravvicinato con il contesto sociale e naturale, privilegia il rapporto con il territorio. Velocità ridotta, sostenibilità, autenticità e  contaminazione le sue caratteristiche. E chi è allora il turista lento? Un viaggiatore attento all’ambiente, meno spettatore e più protagonista, che sceglie destinazioni fuori dai circuiti tradizionali, rispetta le persone e gli usi locali, acquista artigianato tipico.

Una sfida e un’opportunità per i territori che sapranno intercettare le tendenze, con iniziative imprenditoriali dedicate: dai servizi di informazione e di prenotazione alla mobilità e alla logistica, dall’accoglienza e dallo shopping all’intrattenimento e al relax, dagli sport e dalle attività all’aria aperta agli eventi culturali e artistici.

Una valida occasione per il Cilento, la sua natura e la cultura.

 

Continua a leggere su InfoCilento.it


CONTINUA A LEGGERE
blank

Hai Ad Block Attivo

InfoCilento.it è un porale gratuito e si mantiene grazie alla pubblicità. Non adottiamo alcuna forma di pubblicità invasiva, fastidiosa o pericolosa. Per questo se vuoi continuare a usufruire dei servizi di InfoCilento.it disattiva AdBlock per questo sito. Per farlo clicca con il pulsante destro del mouse sull'icona di AdBlock e seleziona "Sospendi su questo sito". In questo modo potrai continuare a visitare InfoCilento.it e accedere a tutti i suoi contenuti. Grazie!