Gold Metal Fusion
CalcioSerie DSport

Serie D: La Gelbison fa visita al Savoia nell’ultimo turno del girone d’andata

Il match si giocherà al ''Giroud'' a porte chiuse

Dopo la vittoria di domenica scorsa contro il Nola, che costituisce senz’altro una boccata d’ossigeno, la formazione di Severo De Felice affronterà nell’ultimo turno del girone di andata del campionato di serie D, il blasonato Savoia di Gigi Squillante con in palio altri punti fondamentali per la salvezza diretta.  I rossoblu sembrano esser riusciti domenica scorsa a metabolizzare le cessioni importanti, anche se la rosa manca ancora di pezzi importanti, soprattutto in attacco dopo gli addii di Evacuo e Tandara e nonostante gli arrivi in difesa ed a centrocampo di due discreti giocatori come Chiochia e Vaccaro. De Felice non ha squalificati ne infortunati per questa gara e sogna un colpaccio al ”Giroud”, dato che la partita sarà a porte chiuse: situazione che ha fatto infuriare non poco la dirigenza del presidente Mazzamauro e di uno dei ds maggiormente competenti del calcio campano, Mignano, costretta spesso a pagare multe per intemperanze dei propri sostenitori. Gli oplontini si sono riscattati recentemente anche sul mercato dato che, sfumato il colpo Tiscione (ex Agropoli accordatosi col Siracusa), hanno messo sotto contratto signori giocatori come Costantino dal Sorrento e Diakhitè dal Taranto.

Il credo del vulcanico allenatore Squillante è arcinoto: il 4-3-3. In porta c’è l’under Savini: la difesa spesso è composta da Poziello e Guastamacchia come centrali con i terzini under Nives ed Esposito. A centrocampo le chiavi sono affidate a Costantino con Gatto ed Ausiello come incursori, mentre il tridente ha le potenzialità per fare davvero male alle squadre avversarie: Alvino a destra, Rekik a sinistra (ex Agropoli e cresciuto tantissimo con Squillante già l’anno scorso ad Ercolano) e Tedesco come finalizzatore anche se non è escluso il debutto di Diakhitè per il match di domenica.

L’ undici anti biancoscudato che la Gelbison dovrebbe schierare è il seguente. Modulo 3-5-2. D’Agostino tra i pali, De Angelis, Chiochia e Hutsol nel pacchetto arretrato. A centrocampo Romanelli e Rossi agiranno sugli esterni con Esposito, Maiese e Cammarota in mezzo, davanti Passaro farà coppia con Merkaj. Arbitrerà l’incontro il signor Maurizio Barbiero di Campobasso, coadiuvato dagli assistenti Mario Chichi e Walter Ciacia entrambi della sezione arbitrale di Palermo.

 

Tags

E' stato rilevato Adblock

Per favore disabilita Adblock su questo sito