Anche Sassano e Sacco aderiscono al progetto di valorizzazione del Monte Cervati

"Dichiarare il Cervati grande attrattore vuol dire restituire al territorio una grande opportunità di visibilità"

Proseguono le adesioni al progetto di valorizzazione del Monte Cervati. Dopo Laurino e Piaggine anche il Comune di Sassano, guidato dal sindaco Tommaso Pellegrino, e Sacco, retto da Franco La Tempa, hanno deciso di aderire alle strategie promosse di concerto con l’Ente Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni e che vede coinvolti complessivamente dieci comuni: Buonabitacolo, Teggiano, Sacco, Piaggine, Laurino, Valle dell’Angelo, Rofrano, Sanza, Monte San Giacomo e appunto Sassano.

L’obiettivo è sottoscrivere un protocollo d’intesa, finalizzato a far riconoscere il Monte Cervati come Grande Attrattore Naturalistico della Campania e attivare azioni di promozione e fruizione dell’area, nonché di tutela e valorizzazione integrata delle risorse del territorio.

Il Monte Cervati, la vetta più alta della Campania (1898 metri), negli anni è stato più volte al centro di iniziative che potessero favorirne la valorizzazione anche in chiave turistica.

Il Parco, insieme ai dieci comuni interessati, punta a ora ad un ulteriore progetto che punterà “al rilancio delle filiere agro-silvo-pastorali in grado di dare sbocchi di mercato a livello enogastronomico e artigianale, le attività di prevenzione del dissesto idrogeologico e di manutenzione ambientale, l’utilizzo delle fonti energetiche alternative e rinnovabili, la ricettività diffusa e comunque in rete per un turismo sostenibile, interventi a tutela delle biodiversità e delle risorse naturali, la fruizione e valorizzazione degli ambienti naturali e dei beni culturali, le opportunità sorrette dall’incremento dei servizi essenziali, indispensabili affinché la gente possa tornare a vivere e a lavorare stabilmente in questi territori”.

Il riconoscimento del Monte Cervati quale grande attrattore Naturalistico, oltre a rappresentare ulteriore elemento identificante e qualificante del territorio “può rappresentare un punto di partenza per avviare iniziative, progetti e misure integrate in grado di rafforzare ulteriormente l’immagine e l’identità di tale area, assicurando la conservazione e la tutela delle emergenze naturalistiche e paesaggistiche, nonché in grado di incidere sui principali punti di debolezza del territorio e di valorizzarne le potenzialità – fanno sapere dal Comune di Sassano – Dichiarare il Cervati grande attrattore vuol dire restituire al territorio una grande opportunità di visibilità”.

Continua a leggere su InfoCilento.it


CONTINUA A LEGGERE
blank

Katiuscia Stio

Laureata in Filosofia. Inizia l'attività giornalistica nel 1999 collaborando con vari giornali locali, mensili, web e realizzando servizi per una rubrica in onda su Telecolore. E' stata socia di associazioni culturali per la promozione e valorizzazione del territorio di cui ha curato la comunicazione e l'organizzazione e animatrice di gruppi di azione locale. Nel tempo ha collaborato con i quotidiani Cronache, La Città, attualmente è corrispondente de Il Mattino. Dal 2014 entra a far parte della famiglia di Info Cilento.

Hai Ad Block Attivo

InfoCilento.it è un porale gratuito e si mantiene grazie alla pubblicità. Non adottiamo alcuna forma di pubblicità invasiva, fastidiosa o pericolosa. Per questo se vuoi continuare a usufruire dei servizi di InfoCilento.it disattiva AdBlock per questo sito. Per farlo clicca con il pulsante destro del mouse sull'icona di AdBlock e seleziona "Sospendi su questo sito". In questo modo potrai continuare a visitare InfoCilento.it e accedere a tutti i suoi contenuti. Grazie!