Montella PrismArredo
AttualitàCilentoVallo di Diano

Chiusura punti nascita, Forza Nuova: Regione punta a favorire strutture private

"Ennesimo smacco per il territorio"

La Regione Campania, con decreto, ha stabilito la chiusura dei punti nascita degli ospedali di Polla e Sapri, che servono le aree del Vallo di Diano, del Cilento e del Golfo di Policastro. Valerio Arenare, dirigente nazionale di FN valdianese di nascita, ha commentato così la decisione: “La Regione ha giustificato la chiusura dei punti nascita e dei relativi reparti di ostetricia e ginecologia di Sapri e Polla con il preteso del basso numero di nuovi nati. In realtà, dalle statistiche emerge che la provincia di Salerno è in controtendenza rispetto al resto della regione quanto a parti avvenuti in ospedali pubblici, rispetto a quelli nelle strutture private”.

“Ecco, dunque, qual è la reale motivazione alla base del decreto: eliminare le strutture pubbliche per favorire le cliniche private, cui l’amministrazione regionale dovrà versare denaro per ciascun bimbo nato – prosegue – Tutto ciò, oltre a costituire uno sconcertante storno di denaro pubblico in favore di privati, non tiene in considerazione che, al fine di garantire la sicurezza delle nascite, il fattore logistico è fondamentale”.

“In questo modo, però, intere aree geografiche saranno scoperte, e si consumerà l’ennesimo smacco per le aree a sud di Salerno, già ampiamente vilipese da De Luca e compagni”, conclude Arenare

Tags
Continua dopo la pubblicità

Redazione Infocilento

La redazione di InfoCilento è composta da circa trenta redattori e corrispondenti da ogni area del Cilento e Vallo di Diano. E' questa la vera forza del portale che cerca, sempre con professionalità, di informare gli utenti in tempo reale su tutto ciò che accade sul territorio.
Close

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it