Affare Fatto
AttualitàCilento

Agropoli: Legambiente a scuola per parlare di “economia circolare”

Giovedì dibattito con gli studenti

Giovedì 6 dicembre, presso il liceo scientifico Gatto di Agropoli il circolo Legambiente Stella Maris di Agropoli ha organizzato un dibattito con gli studenti di alcune classi sull’economia circolare, cioè una diversa concezione della produzione e del consumo di beni e servizi, che passa ad esempio per l’impiego di fonti energetiche rinnovabili e mette al centro la diversità, l’estensione della vita dei prodotti, la produzione di beni di lunga durata, la riduzione, il riutilizzo e il riciclo dei rifiuti. Il programma prevede la trasmissione del  documentario “ Domani” e poi il dibattito.

Sono stati invitati:  il Presidente del Parco nazionale Cilento, Vallo di Diano e Alburni Tommaso Pellegrino, il Direttore Generale Legambiente Campania Francesca Ferro, il Sindaco e la vice Sindaco del Comune di Agropoli, il Presidente CONSAC Gennaro Maione, la Consigliera Politiche Culturali e Scolastiche Provincia Salerno Maria Rosaria Vitiello, il Presidente della Provincia di Salerno Michele Strianese.

“Il documentario che trasmetteremo è un’emozionante e stimolante viaggio intorno al mondo alla ricerca di soluzioni efficaci per dimostrare che un Domani migliore è possibile – spiega il presidente Legambiente Mario Salsano – Partendo dagli esperimenti più riusciti nei campi dell’agricoltura, energia, urbanistica, economia, democrazia e istruzione. Il cambiamento è possibile ma anche indispensabile se vogliamo arrestare il grave problema del riscaldamento globale, con le conseguenze sempre più evidenti come i cambiamenti climatici, lo scioglimento dei ghiacciai, l’innalzamento del livello del mare, l’acidificazione degli oceani, la desertificazione, la perdita di biodiversità”.

Dal liceo scientifico Gatto di Agropoli partirà anche un progetto per limitare l’uso delle bottiglie di plastica sostituendole con bottiglie riutilizzabili. Il progetto è stato reso possibile per merito del Presidente CONSAC e per l’alta sensibilità del Dirigente scolastico Fortunato Riccio. Hanno collaborato attivamente al progetto le Professoresse Daniela Cuono, Marina Manfredonia, Tiziana Aliberti, il Prof. Marco Miracolo e l’ing. Mauro Inverso.

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

E' stato rilevato Adblock

Per favore disabilita Adblock su questo sito