Affare Fatto
AttualitàCilentoIntervisteVideo

Roccadaspide: arriva la fibra ottica ultraveloce

Saranno servite oltre tremila utenze

La svolta tecnologica punta i fari su Roccadaspide: abitazioni, uffici pubblici, attività commerciali e ricettive, scuole e luoghi simbolo come il suggestivo Castello federiciano saranno infatti presto raggiunti da una rete di telecomunicazione a banda ultralarga integralmente in fibra ottica. Una decisiva innovazione infrastrutturale sancita in Municipio dal sindaco Gabriele Iuliano, dal dottor Vincenzo Spina, field manager di Open Fiber e da Gianfranco Guerrera, regional manager di Open Fiber. Il piano prevede la copertura capillare del centro noto per il suo prelibato marrone Igp, con particolare attenzione alle zone meno digitalizzate. Open Fiber, società per azioni compartecipata da Enel e Cdp Equity, è del resto chiamata a realizzare la rete pubblica in fibra che consentirà a cittadini e imprese di beneficiare di una velocità di connessione al web fino a 1 Gigabit al secondo. Le risorse stanziate non graveranno sul bilancio del Comune: l’infrastruttura è infatti finanziata con fondi regionali e statali e resterà di proprietà pubblica. Le attività verranno coordinate da Infratel, società “in house” del Ministero dello Sviluppo Economico, con l’attenta supervisione della Regione Campania. Oltre a private abitazioni e insediamenti produttivi, saranno inoltre cablate 23 sedi della pubblica amministrazione che potranno quindi erogare i propri servizi in modo ancora più efficiente ed efficace.

Il progetto prevede la copertura in modalità FTTH (Fiber-to-the-home, cioè la fibra ottica stesa direttamente all’interno delle singole abitazioni o uffici) di 3.218 unità immobiliari, privilegiando il riuso di infrastrutture esistenti. Complessivamente la rete si estenderà per 46 chilometri. Ove necessario, gli scavi saranno comunque eseguiti attraverso modalità innovative, sostenibili e a basso impatto ambientale per limitare il più possibile i disagi alla cittadinanza. L’infrastruttura sarà data in concessione per 20 anni a Open Fiber, che ne curerà la manutenzione, e rimarrà di proprietà pubblica.

“La realizzazione della rete della fibra ottica – sottolinea il sindaco Gabriele Iuliano – è tra le infrastrutture che stiamo realizzando a Roccadaspide forse la più importante e innovativa, indispensabile per consentire a imprese, famiglie e uffici di poter avere una rete di connettività moderna e adeguata, capace di garantire un sistema di comunicazione fondamentale e imprescindibile per favorire e accompagnare il processo di crescita e di sviluppo della nostra Città. Da domani – conclude il primo cittadino – Roccadaspide potrà avere una autostrada proiettata verso il mondo ed affermarsi così tra le Città più all’avanguardia per erogazione di servizi e qualità della vita”.

Gianfranco Guerrera, regional manager di Open Fiber per Campania e Basilicata, evidenzia i termini di questa vera e propria “svolta digitale” in arrivo a Roccadaspide: “Open Fiber non vende servizi in fibra ottica direttamente agli utenti finali, ma è attivo esclusivamente nel mercato all’ingrosso. In qualità di operatore wholesale only offriamo infatti l’accesso a tutti gli operatori telefonici o Internet service provider interessati. Una volta conclusi i lavori, l’utente non dovrà quindi far altro che contattare un operatore, scegliere il piano tariffario preferito e navigare ad alta velocità. Una rete integralmente in fibra ottica permette di abilitare servizi che vanno a beneficio dell’intera collettività, servizi finora in gran parte negati, soprattutto nei centri meno popolati del nostro Paese: stiamo parlando di telemedicina, telelavoro, educazione a distanza, Industria 4.0, videosorveglianza, domotica e tanto altro. Un passaggio fondamentale verso la Gigabit Society”.

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

E' stato rilevato Adblock

Per favore disabilita Adblock su questo sito