Affare Fatto
AttualitàCilentoIn Primo PianoLocalità

Ascea: siglato protocollo d’intesa col DISTAR di Napoli

Accordo per la valorizzazione del territorio

ASCEA. E’ stato siglato il protocollo d’intesa fra l’Ente comunale e il DISTAR di Napoli- Dipartimento delle Scienze della Terra, dell’Ambiente e delle Risorse – con l’obiettivo di adottare tutte le strategie necessarie per la valorizzazione del territorio.

La scelta del Distar quale partner esclusivo è motivata da quella che è la natura stessa del Dipartimento; questo, infatti, mette in campo tutte le sue competenze tecnico scientifiche per accrescere la qualità di beni paesaggistici e geo ambientali, considerati anche nell’ottica del management e delle moderne applicazioni all’avanguardia. Inoltre, per garantire un lavoro di valorizzazione del territorio che sia davvero incisivo, da un lato, garantisce opportunità formative, dall’altro si impegna attivamente a promuovere seminari sulla specificità del territorio, a creare una rete di scambi culturali tra geositi con identità comune e, infine, a realizzare una piattaforma web relativa a tematiche quali sorveglianza e tutela geo ambientale, fondamentale per facilitare un rapporto sinergico fra diverse realtà.

L’Ente Comunale, dunque, che ha tra i suoi obiettivi precipui proprio il potenziamento e l’esaltazione delle proprie risorse, sempre nell’ambito di un sistema di sviluppo sostenibile, ha deciso di sancire questa collaborazione, condividendo idee, mezzi e strumenti, firmando un protocollo che, in dieci punti, cerca di riassumere il grande lavoro che, in sinergia, dovrà essere svolto.

Particolare attenzione, secondo l’accordo, sarà rivolta al Geosito di Punta del Telegrafo e agli aspetti geologici del del sito archeologico di Velia; importante, poi, l’obiettivo che prevede la realizzazione di una mostra – Museo GeoMarino e di un Osservatorio Permanente e il coinvolgimento di studenti, universitari e dottorandi che potranno garantire un contributo innovativo ai progetti messi in campo.

Il contratto avrà la durata di tre anni e potrà essere, poi, rinnovato, in accordo con i due Enti coinvolti.

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

E' stato rilevato Adblock

Per favore disabilita Adblock su questo sito