Pulizia dei valloni a Castellabate, Maurano accusa: è tutto un bluff

Presentata interrogazione per segnalare le criticità

“Il 2 Ottobre l’Amministrazione inviava a tutti i giornali il comunicato stampa con il quale si rendeva noto che i valloni del Comune di Castellabate erano stati interessati da interventi di pulizia e che questi sarebbero proseguiti anche negli immediati giorni successivi. Dopo un mese e mezzo e molte segnalazioni sono andato di persona a vedere a che punto fossero i lavori e soprattutto se realmente erano stati interessati tutti i valloni presenti sul territorio, così come dichiarato nel comunicato stampa. Bene, la situazione è veramente imbarazzante”. Lo segnala Luigi Maurano, consigliere di minoranza di Castellabate.

“All’Annunziata, a S.Marco, a S.Maria e ad Alano-Lago la maggior parte dei valloni risultano ancora pieni di ostacoli (detriti e vegetazione) al normale deflusso delle acque meteoriche – denuncia – Inutile sottolineare come questa situazione possa portare ad eventi di una certa gravità, per giunta non nuovi nel nostro territorio (basti ricordare quello che successe pochi anni fa)”.

Per questo è stato inviata un’interrogazione finalizzata “non solo a smascherare le bugie dell’Amministrazione Comunale ma soprattutto a far pulire e controllare realmente tutti i valloni presenti sul nostro territorio, attraverso una mappatura precisa del percorso degli stessi”.

In più nella richiesta sono stati segnalati ufficialmente due situazioni estremamente e potenzialmente pericolose: “probabili scarichi abusivi nel Vallone Malevarco, che attraversa Santa Maria e sfocia sul Lungomare De Simone e la  frana che ha interessato il vallone in via Ponte dei Ciliegi con conseguente pericolo per i cittadini”, conclude Maurano.

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE

Ernesto Rocco

Inizia l'attività giornalistica nel 2003, collaborando con il mensile "Il Cilento Nuovo". Successivamente diventa addetto stampa dell'U.S.Agropoli 1921, ruolo che manterrà fino al 2013 e che tornerà a ricoprire negli anni successivi. Nel 2005, fonda il portale InfoAgropoli (divenuto poi InfoCilento), di cui è caporedattore. Dal 2012 è collaboratore de "Il Mattino" e dell'agenzia di stampa Mediapress. Si occupa dell'organizzazione e della gestione di uffici stampa con lo studio di comunicazione Qwerty. Conduce programmi radio e tv sui canali di InfoCilento ed è opinionista e corrispondente di alcune televisioni locali.