Tolomeo
AttualitàCilentoIn Primo Piano

Ora è ufficiale: la Yele Spa è fallita

Finisce la storia della società che si occupava della gestione dei rifiuti in Cilento

La Yele Spa è fallita. La sentenza dichiarativa del fallimento é stata resa il 5 novembre dal Giudice dell’esecuzione del Tribunale di Vallo della Lucania. Finisce così, dunque, la tormentata storia della società pubblica che si occupava della gestione dei rifiuti in 49 comuni del Cilento.

Dopo anni di dispute politiche, vengono quindi confermati i timori di chi denunciava la difficile situazione economica della società. Inevitabilmente ora salirà la tensione politica e giudiziaria in tutto il Cilento, ma soprattutto a Vallo della Lucania. Il centro cilentano infatti non è soltanto la sede della fallita, ma è anche il Comune guidato da un’amministrazione fortemente coinvolta nelle vicende societarie della Yele Spa. La società fallita, presieduta dal 2010 alla fine del 2017 da Marcello Ametrano, assessore del Comune di Vallo della Lucania e consigliere provinciale in quota Cobellis, fu prorogata sul finire del 2014 scatenando forti polemiche. Recentemente, indagini e sequestri disposti dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Vallo hanno interessato la Yele Spa e il suo ormai ex presidente.

Probabilmente dopo il fallimento della società scatteranno ulteriori indagini che potrebbero coinvolgere molti amministratori coinvolti a vario titolo nella gestione della Yele Spa.

Intanto i lavoratori, oltre trenta, sono stati licenziati e molti Comuni ora dovranno vedersela con il curatore fallimentare nominato.

Resta il dubbio se la Yele Spa poteva essere salvata intervenendo prima che la situazione precipitasse, mentre é ormai, purtroppo, una certezza il duro colpo arrecato all’intero territorio cilentano. In ogni caso una brutta pagina per il Cilento e per la politica.

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

E' stato rilevato Adblock

Per favore disabilita Adblock su questo sito