Tolomeo
AlburniCilentoCuriositàIn Primo Piano

Festa per i centenari di Cilento e Alburni: altri tre compleanni da record

Domani tocca a Michele Amoruso spegnere le cento candeline

POSTIGLIONE. Un brindisi per i 100 anni di Michele Amoruso.
Postiglione si prepara a festeggiare il secolo di vita del suo concittadino che domani spegnerà 100 candeline. Il centenario, Michele Amoruso, nasce a Postiglione il 6 novembre del 1918 da a Vincenzo Amoruso n.1874 e da Consiglia n.1881. Sesto figlio di otto fratelli . Dal 19 maggio del ‘40 inviato nel reparto distrettuale di Savona al 41′ Fanteria Mitragliatori. E trasferito poi al 116 BTG Mitraglieri Autotrasportatori di Savona. Dal 18 luglio del ‘42 al 31 luglio del ‘43 partecipa in zona di guerra a Difesa Costiera Confini con la Francia.

Collocato in congedo illimitato nel 1945 per ferite riportate durante il conflitto. Insignito della Croce di Guerra. Migrato in Germania negli anni ‘60 ha lavorato presso le acciaierie di Krefeld fino agli anni 70. È stato sposato con Concetta Vecchio dal cui matrimonio è nato Giovanni. Dal ‘74 in pensione. Vive oggi con la sua famiglia che lo adora ed ama.

Nel territorio dei centenari quello di Michele Amoruso è soltanto uno dei compleanni degni di nota. La scorsa settimana, infatti, hanno celebrato ben 105 anni anche Maria Di Filippo e Felice Magliano. La prima è di Agropoli ma è nata a Capaccio Paestum ed è tutt’ora arzilla e capace di utilizzare anche le nuove tecnologie; nonno Felice, invece, è di San Giovanni a Piro. Anche lui si mantiene in buona forma fisica (considerata l’età) e una vita nella quale ha dovuto affrontare anche delle avversità come la prigionia durante la Seconda Guerra Mondiale.

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

E' stato rilevato Adblock

Per favore disabilita Adblock su questo sito