Affare Fatto
AttualitàCilentoIn Primo Piano

Capaccio Paestum, stop all’utilizzo della Plastica: chiesta adesione all’iniziativa Plastic Free

L'iniziativa dell'associazione Cittadini 5 Stelle

L’associazione Cittadini 5 Stelle Capaccio Paestum ha protocollato in mattinata la richiesta per l’ Adesione all’iniziativa Plastic Free promossa dal Ministro Sergio Costa da parte del Comune di Capaccio Paestum.

“L’utilizzo indiscriminato della plastica, materiale di basso costo di produzione ma con un alto impatto ambientale che ha prodotto conseguenze molto pesanti sui nostri mari ed ecosistemi e i cui costi di smaltimentoricadono interamente sui contribuenti”, evidenziano i 5 Stelle. Per questo tra le prime azioni del Ministro dell’Ambiente Sergio Costa c’è stata la campagna #IoSonoAmbiente, in un momento in cui la lotta all’uso dissennato della plastica è diventato centrale sia nel dibattito pubblico che nelle politiche adottate da Bruxelles, così oggi 4 ottobre il ministero dell’Ambiente sarà “plastic free”, rappresentando il primo esempio di dicastero libero dalla plastica in Europa.

“Le istituzioni, hanno l’obbligo morale di dare il buon esempio e il ministro Costa ha lanciato l’appello contro l’uso indiscriminato della plastica a tutte le istituzioni, di qualsiasi livello governativo, regioni, città metropolitane, comuni”, con questa premessa è stata avanzata richiesta anche al Comune di Capaccio Paestum di:

– Emettere un’ordinanza anche alla luce delle difficoltà di smaltimento dei rifiuti presenti in città, che vieti l’uso della cosiddetta plastica “usa e getta” (piatti, bicchieri, cannucce) negli uffici comunali e nelle attività commerciali.
– Deliberare uno sconto o agevolazioni sulla TARI per gli esercenti che aderiscono alla strategia del “Plastic free”. I negozi oltre le agevolazioni avranno un bollino blu con la dicitura Plastic free per evidenziare che aderiscono all’iniziativa e si impegnano a riciclare riducendo il consumo di plastica. Così gli utenti saranno sensibilizzati a spendere presso questi esercizi.
– Adottare, nel bando di gara per la mensa scolastica o per altri servizi esterni da affidare per conto del comune, dei punteggi favorevoli alle ditte partecipanti ai bandi che aderiscano all’iniziativa Plastic Free e si impegnino ad adottarla nella loro filiera.
– Inserire nel regolamento comunale per le sagre e le manifestazioni l’obbligo di utilizzo di bicchieri, posate e piatti biodegradabili.

Inoltre la Libera associazione Cittadini 5 stelle Capaccio Paestum si è resa disponibile affiancare l’Ente comunale nella realizzazione e sensibilizzazione dell’iniziativa per portare Capaccio Paestum ad essere una delle prime città Plastic Free

Tags

E' stato rilevato Adblock

Per favore disabilita Adblock su questo sito