AttualitàCilentoIn Primo PianoLocalità
Trending

Camerota: delega integrativa a un consigliere comunale

Per il consigliere D'Alessandro delega allo "Spazio Pubblico Bene Comune"

Camerota. A oltre un anno dalle ultime elezioni, il primo cittadino, Mario Scarpitta, riapre il capitolo sulle deleghe da conferire ai consiglieri comunali.

In particolare, il dott. Manfredo D’Alessandro, somma, agli incarichi già ricevuti ( Viabilità,  Polizia Locale, parcheggi, rapporti con enti sovracomunali, programmazione di eventi e manifestazioni, rapporti con l’Associazionismo), la delega allo Spazio Pubblico e Bene Comune.

Il consigliere, dunque, pur non avendo un ruolo decisionale, né di responsabilità gestionale – appannaggio degli organi burocratici – avrà il compito di collaborare attivamente col Sindaco nell’analisi e nella risoluzione di problemi precisi e dettagliati: in questo modo, il primo cittadino potrà avvalersi di un aiuto concreto, così da risolvere questioni complesse in tempo breve; dall’altro lato, si garantirà la maggiore partecipazione dei consiglieri, che rappresentano una risorsa importante nell’entourage amministrativo.

La delega allo Spazio Pubblico e Bene Comune, in particolare, determina la necessità di riflettere, e far riflettere, sul concetto di città e condivisione degli spazi urbani, con l’obiettivo di delegittimare progressivamente l’uso esclusivo delle strade da parte delle vetture. Si rende necessaria, perciò, un’attenzione particolare alla ridistribuzione degli spazi, intesi come bene comune, che non guardi solo alle tariffe relative all’occupazione di suolo, ma che consideri come un bene pubblico da curare, abbellire e tutelare, in stretta collaborazione con la FIAB di Camerota. 

 

 

@Riproduzione riservata
Continua a leggere
Continua dopo la pubblicità

Antonella Capozzoli

Si laurea nel 2013 in Lettere Moderne e nel 2016 consegue la specialistica in Filologia Moderna col massimo dei voti. Collabora all'organizzazione del Convegno Internazionale Boccaccio Angioino ( 2013) presso l'Università degli studi di Salerno. Pubblica il saggio " Il Decameron, la Fortuna e i mercatanti della seconda giornata" sulla rivista semestrale di letteratura e cultura varia " Misure critiche" ( 2014).

Ti potrebbero interessare

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it