Affare Fatto
CilentoIn Primo PianoPolitica

Sapri, amministrazione querela cittadino: scoppia la polemica

Aveva scritto un post ritenuto diffamatorio su Facebook

SAPRI. “Invece di preoccuparsi di un padre di famiglia a cui è stato negato il diritto di lavorare, usano i soldi pubblici per denunciare un bravo ragazzo, colpevole di un banale post su Facebook, dovreste vergognarvi”. Parole dell’ex sindaco di Sapri Giuseppe Del Medico che si fa portavoce del pensiero del gruppo di minoranza SapriDemocratica in merito ad una vicenda accaduta alcune settimane fa e che in questi giorni è giunta al suo epilogo.

Era l’agosto scorso: SD con una nota aveva attaccato duramente l’amministrazione comunale per la posizione del lavoratore della Sole Multiservizi, Giuseppe Bruzzese, il quale sarebbe stato ingiustamente licenziato, stando alle accuse esclusivamente per motivi politici: ovvero un suo familiare, Guido Bruzzese, si era candidato alle ultime elezioni contro l’attuale amministrazione comunale. Proprio quest’ultimo, tramite social, aveva poi rincarato la dose accusando il sindaco Antonio Gentile e la sua squadra di Governo (il post è poi stato modificato).

Per l’amministrazione comunale quel post risultava offensivo e dopo aver annunciato querela è passata ai fatti.

“Il Sindaco aveva comunicato alla stampa la sua estraneità sull’ignobile vicenda che ha coinvolto e coinvolge la famiglia Bruzzese. Gentile aveva promesso una risposta in tempi rapidi alla richiesta di chiarimenti di SapriDemocratica. Ovviamente nessuna risposta, solo un assordante silenzio rotto ieri dalla pubblicazione di una delibera della quale si dovrebbe vergognare se avesse un minino di dignità”, ricordano dal gruppo di opposizione.

“Una iniziativa intimidatoria per indurre al silenzio, per far tacere di chi non accetta le ingiustizie consumate con semplicità nei confronti di un lavoratore serio e onesto – prosegue Sd – Hanno scelto di agire con arroganza e mostrando i muscoli, ma usando i soldi dei cittadini, solo per colpire un ragazzo serio, onesto, buono d’animo e voluto bene da tutti”. E ancora: “Un gesto infantile, di una ammistrazione allo sbando, che attesta una evidente paura e fragilità della giunta terrorizzata dalla crescente perdita di consenso”.

“Tutta SD è vicina a Guido Bruzzese e alla sua famiglia, per una persecuzione inaccettabile e assolutamente ingiustificata che offende la nostra Città e umilia la moralità di tanti Sapresi. Adesso denunciate anche noi…#siamotuttiguidobruzzese”, concludono dal gruppo di minoranza.

Tags

E' stato rilevato Adblock

Per favore disabilita Adblock su questo sito