Tolomeo
AttualitàCilentoIn Primo Piano

Stella Cilento: arrivano le regole da seguire per i proprietari di cani

Per chi le trasgredisce multe fino a 500 euro

Il Comune di Stella Cilento fissa delle regole per i proprietari di cani. Lo fa attraverso un’ordinanza del sindaco Franco Massanova che parte dalla considerazione che “il proprietario di un cane è sempre responsabile del benessere, del controllo e della conduzione dell’animale e risponde, sia civilmente che penalmente, dei danni o lesioni a persone, animali e cose provocati dall’animale stesso; che chiunque, a qualsiasi titolo, accetti di detenere un cane non di sua proprietà ne assume la responsabilità per il relativo periodo; che il suolo pubblico o di pubblico accesso, a causa dell’incuria dei proprietari/conduttori di cani,viene frequentemente insudiciato dagli escrementi degli animali, con conseguenti rischi per la salute dei cittadini, con particolare riferimento alle fasce più esposte, quali bambini, ipovedenti e anziani, nonché grave pregiudizio al pubblico decoro”.

In tal senso il primo cittadino vuole fare in modo i comportamenti di chi possiede un amico a quattro zampe non creino danni agli altri o all’immagine del paese.

Queste le regole da rispettare:

Tutti i proprietari ed ai detentori a qualsiasi titolo di cani, nonché le persone anche solo temporaneamente incaricate della loro custodia e/o conduzione, sono obbligate ad assicurare la custodia dei cani e di adottare tutte le misure adeguate per impedire la fuga e per prevenire situazioni di pericolo in danno di altri animali o di cittadini, evitando di lasciare i cani liberi di vagare senza controllo nei luoghi pubblici (strade, parchi, piazze ecc); sarà necessario utilizzare il guinzaglio per condurre i cani nelle pubbliche vie e in genere nelle aree pubbliche; non condurre animali affetti da malattie trasmissibili all’uomo o intestati da pulci, zecche o altri parassiti su aree pubbliche; raccogliere immediatamente gli escrementi prodotti dagli stessi su area pubblica o di uso pubblico (limitatamente al centro abitato, ai parchi pubblici) dell’intero territorio comunale, in modo da mantenere e preservare lo stato di igiene e decoro dei luoghi ed a deposítarli, con idonei provata tenuta all’acqua, negli appositi cestini stradali -se presenti- per la raccolta dei rifiuti; essere sempre forniti nei casi di accompagnamento dei propri animali in aree pubbliche o di uso pubblico (limitatamente al centro abitato, ai parchi pubblici), di strumenti idonei a raccogliere eventuali deiezioni prodotte dai loro animali, quali sacchetti di carta o altre attrezzature necessarie.

Per i trasgressori previste multe tra 25 e 500 euro.

Tags

Un commento

  1. Scusate non è polemica la mia !ma bastava che il sindaco fatta l’ordinanza poteva affliggere i volantini per le strade principali del paese !soluzione molto facile! Distinti saluti!

E' stato rilevato Adblock

Per favore disabilita Adblock su questo sito