Tolomeo
AttualitàCilentoIn Primo Piano

Cilento: settembre come agosto, spiagge affollate nel week end

Operatori turistici: "Opportuno ritardare il rientro a scuola"

Da Capaccio ad Ascea, passando per Agropoli e fino a Palinuro e Marina di Camerota, l’ultimo week end è stato un successo. Tante persone hanno approfittato delle giornate di sole per affollare le spiagge. Insomma è Settembre ma sembra agosto. Oltre ai residenti che approfittano di queste settimane per godere del litorale senza dover far fronte alla calca del mese clou dell’estate, tanti sono anche i vacanzieri. Prova ne è anche il traffico dovuto al controesodo di domenica sera sulle nostre strade.

“Sono tornato a Palinuro a settembre dopo esserci stato due anni fa in agosto – spiega un turista romano – devo dire che ho trovato la spiaggia affollata ma senza quella baraonda tipica di Ferragosto, con presenze di maggior qualità e con un mare incantevole, sembra essere nel pieno dell’estate”.

Il tempo dovrebbe favorire anche nei prossimi giorni l’afflusso in spiaggia. Questa settimana, infatti, è prevista una nuova ondata di caldo con le temperature che toccheranno quota 30 gradi. Ciò induce molti operatori turistici a sostenere l’idea lanciata nei giorni scorsi dal sindaco di Camerota, Mario Scarpitta, ovvero ritardare il rientro a scuola per favorire il processo di destagionalizzazione sul territorio. La proposta, indirizzata ai sindaci del comprensorio, fin ora non ha trovato riscontri ma è stata apprezzata dagli operatori turistici locali: “In un paese con due terzi di costa come l’Italia la scuola dovrebbe aprire ad ottobre”, spiega Maurizio Paolillo, ex consigliere comunale di Capaccio Paestum e titolare di uno stabilimento balneare. “Questo week end c’è stata tantissima gente, anche grazie agli eventi sul territorio, ecco perché è necessario continuare ad organizzare degli appuntamenti e ritardare il rientro in classe”, aggiunge.

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbero interessare