Tolomeo
AttualitàCilentoIn Primo Piano

Agropoli: volontari in campo per ripulire i sentieri di Trentova – Tresino

Una giornata all'insegna del trekking e dell'ambiente

Nell’ambito delle iniziative per l’evento FestAmbiente, il circolo Legambiente Stella Maris di Agropoli domenica 9 settembre ha organizzato una giornata di immersione nella natura selvaggia ed incontaminata del Parco del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, da Trentova di Agropoli al villaggio San Giovanni, località Saùco, Trentova. I volontari del circolo Legambiente puliranno anche il sentiero per sensibilizzare i cittadini a non abbandonare i rifiuti e a salvaguardare il nostro straordinario patrimonio paesaggistico ed ambientale. Programma trekking domenica 9 settembre 2018: Trentova di Agropoli, villaggio San Giovanni, Punta Tresino, Trentova.

Dislivello 300 metri. Distanza 9 km. Durata 4 ore. Partenza ore 09.00 da Trentova. Obbligatorio munirsi di scarpe da trekking. Direttore di escursione Mario Salsano tel. 3357154446.

L’area naturalistica Trentova Tresino è la porta del Parco nazionale del Cilento, Vallo di Diano, Alburni, una delle più suggestive ed interessanti da un punto di vista ambientale, naturalistico e paesaggistico. E’ un luogo affascinante, costituito dal Sito di importanza comunitaria “Monte Tresino e dintorni” e dalla riserva marina integrale tra il Saùco e zona Lago di Santa Maria di Castellabate. Si parte alle 09.00 dalla spiaggia di Trentova, si imbocca il sentiero circondati dalla macchia mediterranea, con numerose calette che rendono facile ed accessibile il vicino tratto di mare, dalle acque limpide e dai colori indescrivibili. Dopo circa 1,5 km. si trova un antico lavatoio usato dalle dorme che abitavano le cascine vicine; si comincia a salire per circa 300 metri di dislivello ?no ad arrivare al villaggio San Giovanni.

Il primo insediamento del villaggio è del 957 quando fu costruita una chiesa intitolata a San Giovanni Battista e poi nacque il piccolo villaggio di San Giovanni, abbandonato nel 1962. Si continua su strada sterrata svoltando a destra senza però arrivare a zona lago di S. Maria di Castellabate, ll sentiero e contrassegnato con segnavia bianco c rosso fino all’Azienda agricola San Giovanni, da dove si gode di un paesaggio straordinario. Dopo circa 40 minuti di cannnino si arriva in località Saùco, porto naturale dove sono state ritrovate anfore e ancore romane. A questo punto siamo costretti ad effettuare una lunga deviazione per arrivare a Trentova a causa di una recinzione che impedisce il passaggio.

Si ritorna quindi, dopo circa un’ora, sulla spiaggia di Trentova. La partecipazione è aperta a tutti gli iscritti Legambiente e a tutti i cittadini in buona condizione fisica.

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbero interessare