Tolomeo
AttualitàCilentoIn Primo Piano

Magliano Vetere dice si allo Sprar

Pronti a garantire un'accoglienza dei migranti diffusa ed equilibrata

MAGLIANO VETERE. Il Comune cilentano dice si allo Sprar. La giunta comunale, guidata dal sindaco Carmine D’Alessandro, ha deciso di manifestare la propria volontà di partecipare all’avviso del Ministero dell’Interno per ospitare immigrati sul proprio territorio. L’Ente punta ad accedere ai finanziamento per il triennio 2019-2021. 30 i richiedenti asilo, preferibilmente nuclei familiari monoparentali, richiedenti asilo o titolari di protezione internazionale che si punta ad ospitare.

Diversi i comuni del comprensorio del Cilento, Vallo di Diano e Alburni che hanno detto si allo Sprar, un modo per contribuire ad un progetto umanitario ma anche per ripopolare i paesi evitando, in questo modo, la perdita di uffici e servizi. In alcuni casi la presenza di famiglie con bambini ha permesso, ad esempio, di aumentare le iscrizioni scolastiche, evitando in questo modo la chiusura dei plessi.

“L’adesione allo Sprar – fanno sapere da palazzo di città – è finalizzata a garantire, se del caso, in un prossimo futuro, un’accoglienza dei migranti diffusa ed equilibrata, rispettosa della comunità locale, proporzionata ai servizi sociali ivi esistenti. Il tutto per garantire una vera ospitalità delle persone bisognose, mettendole al riparo da finalità speculative e da un inevitabile isolamento sociale”.

Tags

5 commenti

  1. Vorrei chiedere al signor sindaco, ma che lavoro faranno questi immigrati nel paese di Magliano Vetere? Come vivranno?

      1. Caro professore e che maniche dovranno rimboccarsi a Magliano Vetere. Meglio che il signor sindaco li porti tutti a casa sua.

E' stato rilevato Adblock

Per favore disabilita Adblock su questo sito