Cilento, un accordo tra comune, istituto e cooperativa per un centro educativo

Riguarderà i bambini tra i sei e i quattordici anni

Il comune di Castel San Lorenzo, retto dal primo cittadino Giuseppe Scorza, ha approvato un protocollo d’intesa tra l’ente, l’Istituto Omnicomprensivo dei comuni di Castel San Lorenzo, Felitto e Laurino e la Cooperativa Sociale ASP. Un’ iniziativa, si evince dal testo dell’atto amministrativo, in grado di ”agevolare l’inclusione giovanile e rimuovere gli ostacoli alla consapevole frequentazione scolastica, così da arginare i fenomeni di disagio sociale”.

Di fatto sarà organizzato un centro Educativo, per le attività di approfondimento e recupero didattico al di fuori dell’orario canonico delle lezioni che fungerà sia da assistenza educativa che da doposcuola, nonché da centro ricreativo ludico-didattico per i bambini dai sei ai quattordici anni.

Un servizio che dovrebbe rappresentare il confine tra il sostegno scolastico dei minori e quello delle responsabilità genitoriale, comprensivo dei laboratori di informatica, teatro, musicoterapia, corsi di lingue, sportelli di ascolto e mediazione familiare ed interculturale.  Il Comune e l’Istituto metteranno a disposizione le proprie strutture immobili e tecnologiche, mentre la cooperativa utilizzerà le proprie risorse economiche per le attività di accoglienza ed assistenza nonché per la predisposizione delle attività. L’intesa ha durata annuale, eventualmente rinnovabile.

CONTINUA A LEGGERE

Bruno Marinelli

Bruno Marinelli (nato a Roma, ma agropolese di famiglia).Trasferitosi stabilmente nel Cilento ne apprezza le peculiarità culturali e turistiche che la rendono una terra speciale. Appassionato di sport,cultura e politica. Ama molto leggere. E'il responsabile della redazione sportiva di Infocilento.

Sostieni l'informazione indipendente