Montecorice: chiazze e schiuma in mare, la segnalazione dei bagnanti

"Impossibile fare il bagno"

MONTECORICE. Da due giorni schiuma e chiazze nel mare di Casa del Conte. La segnalazione arriva dai bagnanti che già ieri avevano evidenziato il problema, ripropostosi questa mattina.

In prossimità della riva galleggia della sostanza schiumosa unita ad un’acqua dal colore innaturale. Una situazione che ha indotto gran parte di vacanzieri e residenti a non tuffarsi in mare.

“Ecco cosa devono sopportare le famiglie con bambini ed anziani, costretti sulla spiaggia senza poter entrare in acqua”, dice un bagnante. Il dito è puntato contro l’impianto di depurazione che già in passato ha fatto registrare problemi di questo genere. “Milioni di euro spesi per la condotta sottomarina – accusa qualcuno – eppure il mare presenta ampie chiazze di schiuma e la superficie oleosa. Ancora una giornata afosa senza poter entrare in acqua”. Dalla Consac, la società che gestisce l’impianto, precisano che nessun problema si è registrato al sistema di depurazione che raccoglie le acque sia di Montecorice che di Castellabate.

Non è la prima volta che in Cilento si registrano situazioni del genere: segnalazioni simili sono arrivate anche da altre località. I dati Arpac escludono forme di inquinamento del mare: piuttosto si ipotizzano scarichi trasportati dalla corrente o fenomeni naturali dovuti alle alte temperature.

CONTINUA A LEGGERE

Elena Matarazzo

Nata a Milano, si trasferisce giovanissima nel Cilento, la terra nella quale è poi rimasta a vivere e alla quale si sente particolarmente legata. Laureata in lettera, si occupa principalmente di arte, cultura e spettacolo.

Un commento

  1. Si verifica spesso anche ad Agropoli, presumibilmente è colpa di alcuni diportisti incivili che per “comodità” pensano bene di scaricare in mare le acque reflue/nere anzichè negli appositi punti di raccolta a terra. Ma questa è solo una mia idea.

Sostieni l'informazione indipendente