Montella PrismArredo
AttualitàCilentoIn Primo Piano

Ospedale di Vallo della Lucania, Gambino attacca: nessuna promessa mantenuta

Consigliere Regionale critica De Luca e difende il dg Asl Giordano

“Il Presidio Ospedaliero di Vallo della Lucania è caratterizzato da carenze strutturali ed organizzative (mancanza di personale) che, come per tutti i Plessi Ospedalieri della Regione Campania, è attribuibile solo ed esclusivamente al governo solo mediatico” del Presidente De Luca”.

Da De Luca solo promesse

Parole del consigliere regionale Alberico Gambino che interviene sul nosocomio “San Luca” evidenziando come sia “sotto gli occhi di tutti, che il Governatore non ha realizzato concretamente nessuno dei tanti interventi annunciati attraverso i quotidiani show mediatici trasmessi dalle emittenti televisive regionali così come è sotto gli occhi di tutti la simpatia che il Governatore ha verso il sistema sanitario privato del territorio Vallese tanto da spendere parte del suo prezioso tempo per presenziare ad inaugurazioni di impianti di PET TAC presso strutture private che fondano il proprio successo economico sul disinteresse della Regione Campania verso le strutture pubbliche”.

Difesa al d.g. Asl Salerno Antonio Giordano: innegabili gli sforzi

Gambino difende invece l’Asl Salerno: “sono innegabili – dice – gli sforzi e gli interventi prodotti dal Direttore Generale dell’ASL Salerno, nell’assordante silenzio e nell’inesistente sostegno e supporto della Regione Campania, a favore del San Luca e che sono rappresentati dal potenziamento dell’organico sanitario impegnato nella U.O. di Radiologia,dalle consulenze esterne attivate per potenziare l’apparato specialistico della U.O. Di Gastroenterologia, dalle assunzioni di medici presso U.O. di Anestesia e presso la U.O. di Rianimazione, dalla prossima assegnazione alla U.O. Utic- Cardiologia e U.O. emodinamica di medici, dalla assegnazione di 2 Dirigenti Medici per la Neurologia, 2 Dirigenti Medici per la U.O. di O.R.L., 1 Dirigente Medico per la U.O. di Chirurgia Vascolare, dalla conclusione dell’avviso pubblico di mobilità per infermieri la cui assunzione consentirà di attivare tutti i posti letto previsti nel Piano Ospedaliero Aziendale”.

 

“In ragione di tanto – sottolinea il consigliere regionale – appaiono incomprensibili le esternazioni pubbliche, peraltro anche errate nei contenuti, contro il Direttore Generale dell’ASL Salerno e il Direttore Sanitario del San Luca cui va tutta la mia solidarietà umana, personale e politica ed il mio istituzionale incoraggiamento a proseguire nell’opera intrapresa a tutela e difesa del sistema sanitario pubblico soprattutto in un territorio, quello Vallese, per il quale la V Commissione Regionale dovrebbe incominciare a lavorare per comprendere ed approfondire le reali ragioni che hanno permesso – e permettono – alla Regione Campania da un lato di consentire incrementi di fatturato per le strutture private e, dall’altro lato, di destinare sempre più insufficienti risorse al sistema pubblico tanto da renderlo non integrato con il sistema privato ma da esso in gran parte sostituito”.

Tags

5 commenti

Ti potrebbero interessare

Close

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it