Terme Cappetta
AttualitàCilentoIn Primo PianoLocalità
Trending

Centola: cercasi volontari per la vigilanza ambientale

E' stata indetta una manifestazione d'interesse per individuare Associazioni di guardie ambientali

Maggiore attenzione per l’ambiente e pugno duro contro i trasgressori: queste le motivazioni alla base della  manifestazione d’interesse indetta dal Comune di Centola per individuare volontari da impiegare nell’attività di vigilanza e controllo ambientale.

Obiettivo fondamentale della Giunta, infatti, è quello di garantire un controllo più attento e mirato del territorio comunale: per espletare al meglio questo compito, è stato ritenuto necessario avvalersi dell’aiuto di guardie ambientali volontarie a supporto dell’Ufficio Ambiente e igiene urbana, che, da tempo, ormai, lavora in stretta collaborazione con la Polizia Municipale. Alla base del patto di cooperazione fra Ente e Associazione, c’è la volontà di salvaguardare l’ambiente e la salute dei cittadini, in particolar modo nelle zone protette e di alto valore naturalistico.

I volontari, nello specifico, dovranno lavorare alla prevenzione e controllo del corretto conferimento e raccolta dei rifiuti, e, inoltre, vigilare per garantire l’osservanza delle disposizioni di igiene e decoro urbano. Le guardie avranno il compito di educare i cittadini al rispetto dell’ambiente, segnalando alla Polizia Locale i comportamenti scorretti e incivili. Per svolgere al meglio il loro lavoro, i volontari dovranno lavorare sempre in coppia e, dal momento che Centola rientra a tutti gli effetti tra i Comuni turistici, nel periodo che va dal 15-06 al 15-09, le guardie dovranno organizzarsi in modo da coprire efficacemente tutto il territorio.

Il Comune intende, dunque, chiamare all’appello le Associazioni interessate, che offriranno il proprio contributo in via gratuita, ricevendo un rimborso spese del valore di 4800 euro annui. Per partecipare, bisognerà inviare la propria domanda di partecipazione presso il Comune di Centola specificando – pena l’esclusione – alcuni elementi:

  • l’adeguata formazione delle Guardie;
  • il numero dei volontari messi a disposizione;
  • la qualità e la quantità delle attrezzature messe a disposizione;
  • durata oraria e cadenza dei turni;
  • esperienze pregresse;
  • impegno a intensificare i controlli durante i mesi estivi.

L’incarico, che ha la durata di un anno, potrà essere prolungato nel caso in cui la collaborazione dovesse  rivelarsi proficua.

Tags

E' stato rilevato Adblock

Per favore disabilita Adblock su questo sito