Tolomeo
AttualitàCilento

Gli studenti della scuola Pinto partecipano a “Il Maggio dei Libri”

Ecco le iniziative in programma

La scuola Pinto partecipa alla manifestazione “Il Maggio dei Libri” e aderisce alle iniziative del ricco programma di letture a cura della Biblioteca dell’ Istituito d’Istruzione Superiore “Cenni-Marconi”, in collaborazione con una rete di biblioteche, tra cui la Biblioteca comunale, vari enti e la Biblioteca “Edith Stein”.

Il giorno 10 maggio i bambini della Scuola Pinto parteciperanno all’incontro con il Presidente del Parco Nazionale, dott. Tommaso Pellegrino. Tra le pubblicazioni del Parco, è stato proposto ai piccoli lettori il fumetto “Primula”. Il giorno 24, in Piazza Vittorio Emanuele, i bambini di 5 e 6 anni parteciperanno a laboratori di lettura sul ritmo, inteso come dimensione dominante della voce nella lettura e nell’educazione motoria. Coordinatrice della ricerca-azione, la dott.ssa Ilda Tambasco. Insieme ai bambini della Scuola dell’infanzia parteciperanno anche gli allievi della classe prima della Scuola Elementare Pinto. Il tema scelto per i laboratori di lettura è il repertorio delle fiabe italiane, simbolo per eccellenza del patrimonio culturale italiano, il topos selezionato per il Maggio dei libri e indicato tra i filoni tematici dal Cepell (Centro per il libro e la lettura). I docenti responsabili dei laboratori del progetto di lettura sono: la dott.ssa Gaetana Oricchio, Rossella Ientile, Direttrice del Coro della Pinto e l’esperto Educazione motoria, Giuseppe Cefola. Entusiasti i bambini, i genitori e il Dirigente, Professor Carmine Pietro Nese, che ha proposto la partecipazione delle classi IV e V anche alle selezioni nazionali di Matematica e Realtà, organizzate dall’Università degli Studi di Perugia. In una tre giorni di intense attività di studio, la scuola Pinto ha ottenuto eccellenti risultati e una menzione speciale, su 130 scuole partecipanti, per la presentazione delle ricerche elaborate dagli allievi in powerpoint, presso il Dipartimento di Matematica dell’Università di Perugia.

Tags

Ti potrebbero interessare