Terme Cappetta
AttualitàCilento

Teggiano dichiara guerra ai piccioni

Acquistati dieci pacchi di antifecondativi

Negli ultimi anni la presenza dei piccioni in molte città italiane sta arrecando non pochi disagi. Ecco perché i Comuni stanno provando a limitarne la diffusione.

Tra questi anche il Comune di Teggiano. Infatti l’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Michele Di Candia, ha deciso di acquistare un antifecondativo per ridurre la nascita di colombi urbani.

Sarà attuato un vero e proprio «Programma di sterilizzazione farmacologica dei colombi», con dieci sacchi di antifecondativo, da somministrare per cinque giorni settimanali, a partire dal 16 aprile fino al 30 ottobre. Con una spesa di circa mille euro si punta a contenere la popolazione di colombi attraverso un effetto di riduzione dell’ovodeposizione di uova feconde.

Il «Piccione di città» può provocare anche dei rischi per la salute umana e degli animali domestici, provocano tra l’altro la corrosione del patrimonio artistico e monumentale attraverso i propri escrementi. Con la sterilizzazione farmacologica attraverso gli antifecondativi, si vuole limitare il numero di piccioni evitando tutti i possibili problemi che possono determinare i piccioni di città.

Tags

E' stato rilevato Adblock

Per favore disabilita Adblock su questo sito