Tolomeo
In Primo PianoSport

Eccellenza: Impresa Agropoli a Sorrento! Ora decisiva l’ultima giornata

Grande secondo tempo della squadra di Olivieri, Maione e Capozzoli mattatori

E’ arrivato il momento della verità allo stadio Italia di Sorrento. Scendono in campo i rossoneri di Guarracino ed i delfini di Olivieri, nella penultima giornata del girone B di Eccellenza campana. Una partita decisiva per il futuro di entrambe le squadre: in caso di vittoria infatti il Sorrento si aggiudicherebbe il titolo e la promozione in D, ma se l’Agropoli porterà a casa i tre punti raggiungerà in vetta proprio gli uomini di Guarracino, per poi giocarsi le chances promozione (senza passare dai playoff) nell’ultima giornata di campionato settimana prossima. Il tecnico dei cilentani Olivieri conferma la formazione della settimana scorsa tranne De Foglio preferito a Gullo. Davanti a Spicuzza, Hutsol, Pascuccio e Giura compongono la retroguardia, sulla mediana agiscono Natiello, Guadagno e Lopetrone in cabina di regia con Iommazzo e De Foglio esterni, davanti Vincenzo Maione fa coppia con Bozzi. Il Sorrento di Guarracino opta per il 4-4-2 con la coppia di ex Calabrese- Guarro a centrocampo e le due punte Cifani e Gargiulo: tra i pali c’è Salinieri in luogo di Munao. Arbitra il signor Catanzaro.

Al’ 4′ in avanti il Sorrento: la punizione a giro di Guarro viene smanacciata in corner da Spicuzza, sull’azione successiva Calabrese prende bene il tempo ad Hutsol, ma la difesa agropolese riesce ad allontanare non senza affanno. I delfini dimostrano però di esserci e sugli sviluppi di una bell’azione di rimessa partita da Guadagno, il destro a giro di Maione colpisce clamorosamente il palo a Salinieri battuto. Al 19′ occasione in percussione per Masi, ma Spicuzza è bravo ad allontanare ed a sventare una possibile occasione per i rossoneri nata da una palla vagante persa da De Foglio. Un minuto dopo ci prova Natiello: palla respinta in corner da De Gregorio. Al 22′ tiro da fuori di Masi, ma la sua sventagliata non spaventa Spicuzza. Sono i rossoneri in questa prima fase del match ad avere le migliori occasioni: al 27′ Gargiulo ci prova da fuori blocca il portiere delfino. Al 29′ però l’Agropoli passa, una bell’azione di rimessa delfina trova il pimpante Maione pronto all’appuntamento con il gol: bello l’assist sulla destra di Guadagno che trova la punta ex Ischia a spizzarla quanto basta per beffare Salineri. Al 31′ prova a reagire il Sorrento con Cifani, ma la sua girata finisce tra le braccia di Spicuzza. Gli uomini di Guarracino al 35′ attaccano ancora, ma il colpo di testa di Calabrese non impensierisce il portiere agropolese. Sul finire di primo tempo grande chance per l’Agropoli: una sgroppata di Bozzi viene seguita da una conclusione in diagonale, Salinieri respinge, Natiello arriva al tap-in spedendola però alta da buona posizione. Altra grande occasione per i cilentani nel recupero: su corner di Natiello, Pascuccio prende bene il tempo, ma respinge Salinieri. Al terzo minuto di recupero arriva il pari sorrentino: corner di Pepe, la spizzata di Cifani trova l’impatto di Guarro. E’ 1-1 con Hutsol momentaneamente fuori dal campo. Con questo risultato termina il primo tempo.

Nella ripresa subito pericoloso il Sorrento con il diagonale di Gargiulo, ma è grande Spicuzza a respingere. Al 10′ ci prova Bozzaotre per la formazione di casa, nessun problema per il portiere dell’Agropoli. I delfini in questi primi minuti sembrano però ben messi in campo, aumentando la pressione ed il possesso di palla e guadagnando diversi corner. Sugli sviluppi di uno di questi, al 15′ Maione, imbeccato da Hutsol segna, ma l’arbitro annulla per fuorigioco. 3′ ancora Agropoli pericoloso: ci prova Natiello dal limite, ma è bravo Salinieri a deviare. E’ la squadra di Olivieri a fare la partita, al 22′ Maione va via sulla destra, ma il suo tiro di interno piede viene bloccato dal portiere sorrentino. Il tecnico viestese decide di passare al 4-3-3 inserendo Capozzoli al posto di Giura, questa mossa sarà decisiva per l’economia del match. Al 28′ su corner di Natiello, Maione la manda sulla traversa. I delfini divengono i padroni del campo ed un minuto dopo, una palla vagante in area viene raccolta da un sontuoso Maione che a porta sguarnita porta in vantaggio l’Agropoli. All’81’ il Sorrento si rivede dopo una mezz’ora di marca delfina, ma è bravissimo Spicuzza a sventare. I delfini però in contropiede, trovano anche il terzo gol: splendido tiro a giro di Capozzoli che beffa il portiere sorrentino, a degno suggellamento di una ripresa davvero strepitosa degli uomini di Olivieri. Il Sorrento è nel pallone, non riesce a reagire, mentre l’Agropoli è nettamente in controllo del match. Soltanto nel recupero ci prova Cifani, ma la difesa delfina è sempre attenta, non concedendo praticamente nulla. Finisce così 3-1 per la formazione di Massimiliano Olivieri, che vince una gara importantissima, anche grazie al capolavoro tattico del tecnico viestese nella ripresa ed alla solidità regalata alla squadra finora da quando siede sulla panchina dell’Agropoli. I delfini raggiungono a pari punti il Sorrento e si giocheranno il campionato all’ultima giornata ospitando il Valdiano. Una vittoria al Guariglia contro la formazione di Criscuolo, ed un contemporaneo pareggio o sconfitta del Sorrento contro la VIrtus Avellino regalerebbe la serie D all’Agropoli. In caso di arrivo a pari punti tra le due formazioni, sarà lo spareggio in campo neutro a decidere la vittoria del campionato e la formazione promossa. Fuori dai giochi il Cervinara, liquidato per 4-1 dalla Battipagliese: i caudini passeranno dai playoff.

Tags

2 commenti

Ti potrebbero interessare

E' stato rilevato Adblock

Per favore disabilita Adblock su questo sito