Danni per le mareggiate: Capaccio Paestum dichiara stato di calamità naturale

Chiesto un contributo alla Regione Campania

CAPACCIO PAESTUM. Il Comune ha dichiarato lo stato di calamità naturale per i danni subiti lungo la fascia costiera. E’ quanto ha stabilito la giunta comunale dopo le violente mareggiate registrate lungo il litorale tra il 20 e il 21 marzo.

Nelle ore successive è stato eseguito un intervento straordinario da parte di Polizia Locale e Società Paistom al fine di evitare un aggravio della situazione e, soprattutto, al fine di prevenire potenziali danni alle persone e ulteriori danni alle cose. Non sono mancati problemi: sono state segnalate, infatti, importanti e gravi erosioni alla costa con la conseguente scomparsa di interi arenili, il deposito di detriti e alghe non rimovibili con i mezzi dell’amministrazione e danni ad infrastrutture e strutture a servizio della balneazione.

Di qui il riconoscimento dello stato di calamità naturale e la richiesta all’assessorato Difesa e Ambiente della Regione Campania di un contributo per interventi urgenti di sistemazione della costa. Il Comune ha annunciato che si provvederà a reperire somme da anticipare per interventi di somma urgenza.

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE

Redazione Infocilento

La redazione di InfoCilento è composta da circa trenta redattori e corrispondenti da ogni area del Cilento, Vallo di Diano e Alburni. E' questa la vera forza del portale che cerca, sempre con professionalità, di informare gli utenti in tempo reale su tutto ciò che accade sul territorio.