Affare Fatto
AttualitàIn Primo Piano

La Signora del Vento getta l’ancora nel mare del Cilento

Si tratta di uno dei velieri più grandi d’Italia

AGROPOLI. Il prossimo 26 marzo arriverà in rada La Signora del Vento, la nave scuola dell’Istituto Nautico “Caboto” di Gaeta. A bordo, studenti di Trieste e Civitavecchia in alternanza scuola – lavoro che avranno l’occasione di conoscere la città e di socializzare con gli alunni dell’Istituto Vico – De Vivo.

Anche gli alunni dell’indirizzo Trasporti e Logistica di Agropoli, infatti, trascorreranno l’intera mattinata di lunedì sullo storico veliero per svolgere attività pratiche di laboratorio. L’operazione è stata organizzata dall’Ufficio Circondariale Marittimo della Guardia Costiera di Agropoli diretto dal comandante Gianluca Succimarri, in collaborazione con il comandante della nave scuola e il prof. Giuseppe Prisco del Vico – De Vivo.

La Signora del Vento è un’imbarcazione lunga 85 metri, dotata di 3 alberi, 25 cabine e 400 metri quadrati di ponte che ne fanno uno dei velieri più grandi d’Italia. Fu costruita come mercantile nel 1962 in un cantiere polacco. Successivamente fu trasformata in goletta da turismo per viaggi dal Mare del Nord ai Caraibi. Negli anni ’90 venne utilizzata come nave scuola nei mari di tutto il mondo e, dopo essere stata completamente ristrutturata dalla Società Italiana di Navigazione nel 2006, recentemente la Signora del Vento è stata assegnata all’Istituto Caboto di Gaeta che ne ha fatto un laboratorio mobile per i propri studenti.

Il veliero è tra i più belli d’Italia; di particolare pregio è la polena realizzata dagli artisti Birgit e Claus Hartmann dopo un accurato lavoro di ricerca sull’iconografia tradizionale condotto su testi antichi. Una straordinaria occasione, dunque, per gli alunni del Vico – De Vivo e per tutta la città di Agropoli poter ammirare un vero e proprio gioiello del mare.

Tags

E' stato rilevato Adblock

Per favore disabilita Adblock su questo sito