Vallo di Diano: presentati progetti per nidi e micronidi

Dieci progetti candidati per un maxi finanziamento che punti a riqualificare, ristrutturare e ammodernare nidi e micronidi

E’ stato approvato il piano per il maxi finanziamento utile alla riqualificazione, ristrutturazione e ammodernamento di  nidi e i micronidi nel Vallo di Diano.

Il Comune di Sala Consilina, Ente capofila del Piano Sociale di Zona Ambito S10,  ha fatto riferimento all’impegno palesato dalla Regione Campania che, da tempo, investe e lavora per massimizzare a ottimizzare gli interventi finalizzati a rafforzare i servizi di cura per i minori – dunque nidi e micronidi – e a potenziare la rete assistenza nell’ambito del “Sistema integrato dei servizi per l’infanzia”.

Gli interventi necessari per i Comuni aderenti al Piano di Zona riguardano soprattutto il sostegno concreto alla gestione delle strutture (nidi e micronidi), con l’obiettivo di aumentare il numero di bambini – da 0-3 anni – da ospitare. Il prospetto economico evidenzia le esigenze di ciascuna struttura:

Nido d’infanzia di Atena Lucana: 36 posti;  € 579.744,00  in totale per il progetto;
Micro nido di Auletta: 24 posti;  € 408.988,80 ;
Micro nido di Montesano S.M.:  24 posti, € 408.988,80;
Micro nido di Padula: 29 posti;  € 494.194,80;
Micro nido di Polla: 29 posti; € 494.194,80;
Nido d’infanzia di Sala Consilina: 60 posti; € 966.240,00;
Micro nido di Sant’Arsenio: 24  posti; € 408.988,80;
Micro nido di Sanza: 20 posti; € 340.824,00;
Micro nido di Sassano: 22 posti;  € 374.906,40;
Micro nido di Teggiano: 29 posti; € 494.194,80.

Il Comune di Sala Consilina ha proceduto alla presentazione di tutti i progetti, ma bisognerà attendere per sapere quanti saranno effettivamente finanziati.

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE

Antonella Capozzoli

Si laurea nel 2013 in Lettere Moderne e nel 2016 consegue la specialistica in Filologia Moderna col massimo dei voti. Collabora all'organizzazione del Convegno Internazionale Boccaccio Angioino ( 2013) presso l'Università degli studi di Salerno. Pubblica il saggio " Il Decameron, la Fortuna e i mercatanti della seconda giornata" sulla rivista semestrale di letteratura e cultura varia " Misure critiche" ( 2014).