Il “Tavolo Provinciale per il Benessere dell’Infanzia e dell’adolescenza“ ospite al Liceo scientifico “Carlo Pisacane”

Protagonisti gli studenti di Padula

ll Liceo Scientifico “Carlo Pisacane” di Padula torna a parlare ai ragazzi del fenomeno del bullismo e del cyberbullismo. Un fenomeno che, purtroppo, sta prendendo sempre più spazio nella società e che, troppe volte ormai, porta anche ad epiloghi tragici e impensabili. Al già pericoloso bullismo, in questi anni in cui la tecnologia è diventata ormai parte integrante e indispensabile della vita dei giovani, si aggiunge il fenomeno tragico del cyberbullismo.

Lunedì 19 marzo, protagonisti sono stati gli studenti del Liceo Scientifico “Carlo Pisacane”, che hanno partecipato alla 3^ giornata di formazione sul bullismo e cyberbullismo del ciclo di incontro sul tema “Per una Scuola sicura e connessa”, con l’istituto Omnicomprensivo di Padula nel ruolo di referente del progetto essendo stata riconosciuta Scuola Sentinella per il Territorio contro il cyberbullismo.

A parlare ai ragazzi delle conseguenze di atteggiamenti violenti ed offensivi, nel comportamento come nelle parole e ancor più nello scritto, la dirigente scolastica Liliana Ferzola, il referente per l’istituto Omnicomprensivo di Padula per la prevenzione del bullismo e cyberbullismo, Vincenzo Maria Pinto, l’On. Maria Ricchiuti, consigliere regionale, Giuseppe Cicalese, presidente dell’Accademia italiana di progettazione e consigliere politico del Presidente della Provincia per i fondi comunitari, la Prof.ssa Mariarosaria Vitiello, consigliere politico del Presidente Canfora per le Politiche culturali, educative e scolastiche, Gerardo Piccirillo pentester

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE

Comunicato Stampa

Questo articolo non è stato elaborato dalla redazione di InfoCilento. Si tratta di un comunicato stampa pubblicato integralmente.