“La Bella e la Bestia” vince il Carnevale di Capaccio Paestum

Questa mattina al capoluogo l’ultimo appuntamento e la premiazione dei vincitori

“La Bella e la Bestia: la realtà non è come nelle favole”: con il carro realizzato su questo tema, la contrada Gromola si è aggiudicata la quarantacinquesima edizione del Carnevale di Capaccio Paestum, confermando il successo dello scorso anno. Un tema delicato, ma di grande attualità che, se nella famosa storia da cui sono stati tratti diversi film ha un lieto fine, nella realtà, purtroppo non ce l’ha mai.

Come miglior balletto ex aequo per Gromola e Torredi Mare/Licinella, anche quest’ultima in gara con un tema molto attuale: “La società multiculturale: uniti nella diversità”. Per la migliore allegoria, il premio è andato alla contrada Vuccolo Maiorano, che aveva scelto il tema “Senza identità, il vento a volte soffia da sud”.

Sono state premiate anche le scolaresche che hanno partecipato al memorial Maria Sica e le società sportive che hanno partecipato alla Coppa Carnevale e alla Festa del volley.

CONTINUA A LEGGERE

Paola Desiderio

Inizia a scrivere per quotidiani locali nel 1999. Nel 2002 fonda Paestum.it, il primo giornale on line del Cilento, che guida come direttore responsabile fino al 2010. Ha collaborato alla stesura di opuscoli e di guide turistiche ed enogastronomiche Si occupa di uffici stampa per enti pubblici ed eventi. Dal 2001 collabora con il quotidiano il Mattino, nel 2014 ha fondato il portale turistico InPaestum. E naturalmente collabora con Infocilento.

Sostieni l'informazione indipendente