Cilento

Nuovo piano ospedaliero, soddisfazione di CittadinanzAttiva

Compiacimento anche per Sapri: nessuna modifica ma personale aumentato ed altri sanitari in arrivo

Il nuovo piano ospedaliero varato dalla Regione Campania trova apprezzamenti da parte di CittadinanzAttiva. Attraverso una nota Lorenzo Latella, segretario regionale, non esita a definirsi soddisfatto. “L’attuale Piano Ospedaliero – evidenzia – annulla la chiusura o il ridimensionamento di numerose strutture ospedaliere in tutta la Regione Campania, conservando una offerta diversificata sui territori e definendo, dopo anni di incertezze, la piena apertura dell’Ospedale del Mare a Napoli. Rispetto al precedente Piano Ospedaliero l’attuale vede aumentare il numero dei posti letto, particolarmente nella Provincia di Salerno. Da apprezzare il mantenimento di tutti i servizi negli ospedali periferici, anche in deroga agli standard minimi previsti dal Ministero, così come avviene per i punti nascita. Interviene anche su una più equa ridistribuzione delle specializzazione su tutto il territorio e per la prima volta gli Atti Aziendali non stanno rimanendo solo carta morta”.

Per Latella restano comunque alcune problematiche: quelle relative alle carenze di personale, ad esempio, ma soprattutto quelle relative all’edilizia sanitaria per la quale “lo stanziamento diviso in tre blocchi non sembra poter coprire tutte le esigenze, anche se si sta mirando alla risoluzione delle problematiche più urgenti e che riguardano principalmente gli ospedali di riferimento dei diversi territori”.

Sempre da CittadinanzAttiva si mostra compiacimento per la situazione dell’ospedale di Sapri. A fare il punto della situazione Vincenzo Lovisi, coordinatore di CittadinanzAttiva Sapri – Golgo di Policastro. “Il Piano Ospedaliero Regionale – spiega – non ha modificato nulla rispetto al precedente. Restano i 114 posti, di cui 94 posti letto per acuti e 20 posti letto per la Lungodegenza. In questi mesi il personale medico di stanza a Sapri è aumentato di diverse unità ed altro è in arrivo a seguito di procedure concorsuali o per mobilità interna ed esterna all’Azienda. Il comparto tecnologico è stato potenziato con nuove apparecchiature strumentali e diagnostiche. Si sta lavorando per rendere effettivo l’intervento di edilizia sanitaria per il rifacimento del Pronto Soccorso, della Tanatologia e della Radiologia. I tecnici della Asl stanno lavorando per adeguare il progetto esistente”.

“In merito alla organizzazione dei servizi interni – conclude – è da sottolineare il lavoro svolto dal tribunale per i Diritti del malato che è riuscito a risolvere numerose criticità attraverso la presa in carico degli utenti della Struttura e il dialogo con le Dirigenze Sanitarie”.

Tags

Ti potrebbero interessare