Salerno: quarta gamma al Fruit Logistica, consumi in calo per colpa di clima pazzo

E’ quanto emerge dal salone leader mondiale della filiera ortofrutticola

Le bizze del clima, i cicli anticipati per insalate e rucola e una saturazione del mercato del Nord Europa creano preoccupazione al comparto della quarta gamma salernitano, presente in questi giorni al Fruit Logistica di Berlino. E’ quanto emerge dal salone leader mondiale della filiera ortofrutticola, punto di incontro e di confronto tra imprenditori, aziende, operatori del settore. Presenti a Berlino Coldiretti Salerno, aziende e OP della Piana del Sele tra cui Terra Orti, tra le più grandi organizzazioni di produttori della provincia, che a Berlino ha portato il carciofo bianco di Paestum, particolarmente richiesto e apprezzato dai buyers italiani e stranieri.

“Il mercato di quarta gamma risente dell’andamento climatico degli ultimi mesi – spiega il direttore di Coldiretti Enzo Tropiano – torrido in estate, poi mite fino a gennaio con un anticipo dei cicli che ha causato una saturazione del mercato e la stagnazione dei consumi. Ma la quarta gamma salernitana resta leader in Italia per numeri e fatturato e ormai sta per superare anche la Lombardia grazie agli oltre 10mila ettari coltivati a ortaggi nella Piana del Sele con lattuga e rucola che guidano la produzione europea”. “Il mercato della IV gamma negli ultimi dieci anni è cresciuto a ritmi incessanti – fa eco il direttore di Terra Orti, Emilio Ferrara – rappresentato per la quasi totalità dalle insalate, dalla rucola, dal lattughino, dalle miste croccanti. Quest’anno i problemi climatici hanno inciso sul rendimento dei mercati ma siamo fiduciosi perché i nostri prodotti sono i migliori e i più controllati al mondo, e la richiesta è sempre molto forte, soprattutto da parte dei compratori esteri”.

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE

Comunicato Stampa

Questo articolo non è stato elaborato dalla redazione di InfoCilento. Si tratta di un comunicato stampa pubblicato integralmente.