Processo Ghost Road, a Casal Velino una delle sospette strade fantasma

Il procedimento giudiziario era iniziato dopo una denuncia di Angelo Vassallo

Prosegue il processo Ghost Road, strade fantasma. Il procedimento giudiziario era nato in seguito ad una denuncia presentata dal sindaco di Pollica Angelo Vassallo il quale segnalava appalti relativi ad opere mai realizzate.

Nei giorni scorsi è stato ascoltato il rup della Provincia di Salerno Giovanni Camorani. Quest’ultimo, nel riferire su talune arterie finanziate dall’Ente, ha tirato in ballo anche una strada cilentana, ovvero la Casal Velino – Celso. Quest’ultima, a fronte di un impegno in bilancio per un importo compreso tra i cinque e i sette milioni di euro, era stata appaltata per una cifra «inadeguata»: appena 650mila euro che non sarebbero stati sufficienti per portare a termine l’opera.

Bisognava difatti dare percorribilità ad un tratto di territorio che andava sbancato e trasformato in strada (per circa 9 chilometri) con tanto di protezione e di servizi. Secondo Camorani, dunque, non era possibile eseguire i lavori. Delle due, l’una dunque: bisogna verificare se i lavori siano stati effettivamente fatti oppure no.

Nel corso della prossima udienza sarà invece sentito Giovanni Citarella, l’imprenditore nocerino anche lui finito nelle maglie della giustizia per alcuni appalti truccati.

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE

Redazione Infocilento

La redazione di InfoCilento è composta da circa trenta redattori e corrispondenti da ogni area del Cilento, Vallo di Diano e Alburni. E' questa la vera forza del portale che cerca, sempre con professionalità, di informare gli utenti in tempo reale su tutto ciò che accade sul territorio.