Tolomeo
In Primo PianoSport

Eccellenza: Agropoli sciupona, con la Palmese finisce 2-2

In gol Natiello e Santonicola. Domenica attesissimo scontro diretto con il Sorrento.

Al Comunale di Brusciano, l’Agropoli capolista di Ciro De Cesare fa visita alla Palmese quest’anno allenata da Aldo Papa, subentrato dopo la sconfitta con il Cervinara a Cimmino, che è reduce dagli otto anni sulla panchina della Mariglianese. I delfini, con la speranza di allungare in classifica, dopo le due vittorie consecutive tra campionato e coppa contro Solofra e Picciola, si presentano subito con i due colpacci Spicuzza tra i pali ed il figliol prodigo Landolfi in difesa. Panchina per Guadagno. Dal punto di vista dell’intensità la squadra di De Cesare sembra partire con il piglio giusto collezionando calci d’angolo a ripetizione. La pressione dei delfini costringe dopo 2′ già Salvati all’ammonizione. Al 19′ Agropoli vicinissimo al gol con Landolfi che su azione da corner in gioco aereo (la sua specialità) la manda fuori alla sinistra di Ferrieri. Continua ad attaccare la formazione cilentana, ma il destro di Maione non impensierisce l’estremo difensore rossonero al 23′. I delfini si fanno preferire dal punto di vista offensivo ed è Natiello a sfiorare il gol un minuto più tardi, ma il suo colpo di testa viene respinto da Ferrieri con un intervento miracoloso: il suo colpo di reni salva la porta degli uomini di Papa. Al 32’l’Agropoli perviene al meritato vantaggio: l’assist di Capozzoli è un cioccolatino che l’ex Vultur deve solo scartare per trafiggere con una perfetta rasoiata l’estremo difensore Ferrieri. A questo punto la formazione di Papa si riversa in avanti e perviene subito al pareggio: su punizione battuta da Perna, intervento falloso con il braccio di Santonicola in area di rigore, mentre il signor Funari ammonisce il centrocampista cilentano. Dal dischetto l’ex Bologna e Salernitana Fragiello beffa Spicuzza, portando a nove reti il suo bottino stagionale. Dopo il gol del pari i rossoneri prendono coraggio e si fanno vedere in avanti: in seguito ad una conclusione dello stesso centravanti rossonero respinto da Hutsol, pervengono al vantaggio, completando così la rimonta: sugli sviluppi di un corner, Altea si trova solo dentro l’area, essendo scalate le marcature, e fa 2-1. L’Agropoli conclude quindi il primo tempo sotto di un gol nonostante le numerose occasioni create e l’ottima prestazione di D’Attilio sulla trequarti campo: Palmese estremamente cinica, capace di sfruttare al meglio le uniche chances capitatole.

Ad inizio ripresa l’Agropoli entra in campo con rabbia, dopo la probabile strigliata di Ciro De Cesare negli spogliatoi.Entrano Toledo e De Rosa per D’Attilio e Maione. Al 51′ Capozzoli colpisce la traversa su calcio di punizione, con la sua classica conclusione a giro, De Foglio, uno dei migliori dei suoi la rigira subito in area con ancora il legno superiore scheggiato: il pallone di seguito torna in campo, ballando pericolosamente dalle parti di Ferrieri, il più lesto di tutti è Santonicola che in scivolata fa 2-2. Al 60′ ci prova De Rosa, ma la sua conclusione viene bloccata finendo centralmente tra le mani del portiere rossonero. Due cambi nelle fila della Palmese: Basile per Paradiso, Piccirillo rileva l’autore del gol del 2-1 Altea. E’ l’Agropoli che continua a fare la gara, cercando di tornare in vantaggio: Capozzoli si invola in area, seminando il panico nella difesa avversaria, il suo destro però trova attento Ferrieri che si distende sulla destra e blocca. Papa prova a cautelarsi inserendo La Marca per Perna, il migliore della retroguardia rossonera. E’ proprio dal suo piede che dopo un lungo periodo di sterilità,  parte la prima occasione della Palmese nella ripresa, ma il suo sinistro all’83’ non impensierisce Spicuzza. Esce anche Fragiello, che ha fornito un contributo anche in fase difensiva, al suo posto l’ex tecnico della Mariglianese inserisce Malafronte. Non cambia nulla dal punto di vista tattico. L’Agropoli, dopo un periodo in cui non è riuscita a creare grosse occasioni si fa viva a 3′ minuti dalla conclusione con Natiello, autore di una prestazione in crescita. Sugli sviluppi della punizione da destra di Capozzoli il suo tiro dal limite viene ribattuto da Grimaldi. La Palmese difende con le unghie il risultato, l’Agropoli non trova sbocchi, pur presidiando l’area avversaria. Finisce quindi 2-2. I delfini rimangono in vetta della classifica, tallonati dal Sorrento, portatosi a -2 dopo la vittoria sul Valdiano. Domenica prossima allo stadio Guariglia ci sarà l’attesissimo scontro diretto.

Tags

E' stato rilevato Adblock

Per favore disabilita Adblock su questo sito