Vallo della Lucania: nuovi strumenti per la Polizia Municipale

Si punta ad acquistare veicoli più sicuri e tecnologie all’avanguardia

Per garantire maggiore sicurezza sul territorio, il Comune di Vallo della Lucania ha deciso di operare una serie di scelte in merito agli strumenti in uso dalla Polizia Municipale.

In particolare, si fa riferimento alla possibilità di adeguare -o sostituire, ove necessario, – il parco veicoli. Il Corpo della Polizia Municipale, infatti, ha in dotazione due veicoli per l’attività di controllo del territorio comunale; le autovetture, immatricolate nel 2004, presentano sempre più spesso problemi di efficienza alle parti meccaniche, tanto da richiedere continui interventi di manutenzione, riparazione e sostituzione di pezzi di ricambio, con un ingente dispendio economico. In un’ottica di risparmio e sicurezza generale, il Comune ha stabilito di dover procedere a un ammodernamento dei veicoli, sostituendo definitivamente quelli più usurati.

A questo, è stata aggiunta un’ulteriore possibilità: quella di offrire un servizio di controllo più capillare e preciso ai cittadini, ottimizzando i tempi di accertamento dei comportamenti stradali illeciti. In tal senso, sono state inserite – fra gli strumenti già contemplati -nuove tecnologie che sopperiscano anche alla mancanza di personale sulle strade: indispensabili sono i servizi per il controllo e la lettura delle targhe a distanza, l’identificazione di veicoli non assicurati, l’accertamento di veicoli in divieto di sosta, rubati, con revisione scaduta, sottoposti a fermo amministrativo, e inseriti in una ” black list” perché sospettati di utilizzo in azioni illecite.

L’obiettivo, in definitiva, è duplice: da un lato, si punta a migliorare il servizio sul territorio, dall’altro si cerca facilitare il lavoro alle forze dell’ordine, avendo, però, sempre chiara la priorità assoluta, ovvero la salvaguardia e la tutela dei cittadini.

 

Continua a leggere su InfoCilento.it


CONTINUA A LEGGERE
blank

Antonella Capozzoli

Si laurea nel 2013 in Lettere Moderne e nel 2016 consegue la specialistica in Filologia Moderna col massimo dei voti. Collabora all'organizzazione del Convegno Internazionale Boccaccio Angioino ( 2013) presso l'Università degli studi di Salerno. Pubblica il saggio " Il Decameron, la Fortuna e i mercatanti della seconda giornata" sulla rivista semestrale di letteratura e cultura varia " Misure critiche" ( 2014).
Leggi anche
Close

Hai Ad Block Attivo

InfoCilento.it è un porale gratuito e si mantiene grazie alla pubblicità. Non adottiamo alcuna forma di pubblicità invasiva, fastidiosa o pericolosa. Per questo se vuoi continuare a usufruire dei servizi di InfoCilento.it disattiva AdBlock per questo sito. Per farlo clicca con il pulsante destro del mouse sull'icona di AdBlock e seleziona "Sospendi su questo sito". In questo modo potrai continuare a visitare InfoCilento.it e accedere a tutti i suoi contenuti. Grazie!