Presunti maltrattamenti ai danni di cani, a Sapri arriva Striscia la Notizia

Sul caso è intervenuto anche il M5S

SAPRIL’inviato di Striscia, Edoardo Stoppa, è arrivato questa mattina insieme alla troupe Mediaset per tentare di far luce sul caso dei presunti maltrattamenti ai danni di animali domestici di cui sarebbe responsabile il diciannovenne Gianluca Di Martino. La denuncia è partita dalla giornalista e animalista romana, Sabrina Lanfranchi, insospettita dalle immagini apparse sul web e postate dallo stesso Di Martino. Il ragazzo, infatti, aveva annunciato in lacrime sui social la morte di cinque cani di sua proprietà, sostenendo che fossero stati avvelenati. Nei post con i cani agonizzanti, però, la Lanfranchi ritiene di aver notato condizioni assolutamente non idonee alla detenzione degli animali e, con un esposto all’associazione onlus Anpana e ai vigili urbani di Sapri, la giornalista ha accusato Di Martino di aver improvvisato in contrada Medichetta di Rivello, al confine tra i comuni di Sapri e Rivello, un rifugio senza alcuna autorizzazione, e di essersi fatto accreditare somme di denaro mai utilizzate per la vaccinazione e la cura dei diciassette cani sprovvisti, tra l’altro, di microchip. Gli animali, sempre secondo la Lanfranchi, sarebbero stati tenuti dal giovane in posti diversi e non a norma.

La vicenda ha immediatamente riscosso un grande clamore mediatico, in particolare sui social network che hanno cominciato a registrare tantissimi post di accusa nei confronti di Di Martino. Intanto sono stati effettuati sopralluoghi dall’Asl e dai Carabinieri di Lagonegro, e dalla Polizia Municipale di Sapri. E’ stata inoltre aperta un’inchiesta dalla Procura della Repubblica lucana e sul posto è giunto anche il deputato pentastellato Paolo Bernini. Il sindaco di Sapri, Antonio Gentile, ha dichiarato di essere in attesa della relazione dei vigili al fine di avere gli elementi necessari ai provvedimenti di tutela di animali e persone. Questa mattina, quindi, con l’arrivo delle telecamere di Striscia la Notizia la vicenda è diventata di interesse nazionale. Nell’attesa di sviluppi, tuttavia, Gianluca Di Martino continua a dichiararsi assolutamente innocente e, anzi, vittima di un linciaggio mediatico assolutamente infondato. Era stato proprio lui, infatti, a postare le foto degli animali agonizzanti per chiedere aiuto e denunciare l’efferatezza dell’avvelenamento. Sabrina Lanfranchi e un gruppo di animaliste, dal canto loro, annunciano un prossimo sit-in a Sapri per protestare contro le presunte responsabilità del ragazzo.

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE

Redazione Infocilento

La redazione di InfoCilento è composta da circa trenta redattori e corrispondenti da ogni area del Cilento, Vallo di Diano e Alburni. E' questa la vera forza del portale che cerca, sempre con professionalità, di informare gli utenti in tempo reale su tutto ciò che accade sul territorio.

30 commenti

  1. Mi auguro che si faccia luce, non è più accettabile ke appena un cane fa del male ad un umano viene subito messo a morte, mentre l’umano deve passarla sempre liscia, almeno incriminatelo x i soldi le la povera gente si è tolta dalla bocca x aiutare i suoi animali e ke lui puntualmente ha fatto sparire

  2. Intanto innocente no perché uno che su permette di mandare audio di minacce di morte e pieni di insulti non e a posto poi la famiglia che non lo segue peggio di lui

  3. Andremo in fondo a questa storia ,e inaccettabile per chi come noi ama gli animali ,fare video ad un cane che guardandoti negli occhi mentre muore tu lo filmi ….sei uno da internare

  4. Se ami i tuoi cani non li filmi mentre muoiono e stanno soffrendo intervieni subito e lo porti dal veterinario oppure chiami subito un aiuto ma non perdi tempo a filmare

  5. Scusate e normale che una persona che dice di amare così tanto gli animali CGE gestisce invece di intervenire di fare tutto il possibile si metta invece a girare un video dei cani che stanno morendo non credo,per non parlare di altri video dove i cani che lui dice di gestire e che ama invece di avvicinarsi a lui come fanno tutti i cani trattati bene da chi li gestisce loro alla sua vista scappano per non farsi toccare secondo me ce qualcosa che non va

  6. Quando mai arriveranno pene severissome per bastardi come lui…Come possibile filmare cani che stanno morendo..

    1. Mi chiedo quando in questo paese veramente funzionera’ la giustizia per tutti compresi gli animali ?!!!! Si perche’ anche loro fanno parte della nostra vita. Naturalmente sono assolutamente d’accordo con tutto quello che ho letto, spero che qualcosa cambi per i nostri amati animali dobbiamo essere forti e non mollare !!!

  7. Io invece spero (colpevole o non) che il linciaggio mediatico e TUTTI i partecipanti delle minaccie di morte e offese vengano denunciati come permette la legge italiana. E’ una vergogna leggere i commenti dei leoni da tastiera. Vi sentite al sicuro dietro ad uno schermo? Non ricordate qualche settimana fa il caso della Boldrini? Sicuramente no non leggete i giornali di sicuro.
    http://www.ansa.it/sito/notizie/politica/2017/08/14/boldrini-denuncero-chi-mi-insulta-su-fb-ora-basta_743ba66a-7ab0-4ea0-afe2-049c4c036a61.html

    Spero proprio che vengano presi provvedimenti

      1. La Boldracca c’entra sempre, anzi, centra il bersaglio di scatenare ulteriore odio mediatico nei confronti di PiDioti come questo Luca qui sopra…

  8. Basta vedere i filmati dei cani che scappano invece di avvicinarsi a lui come fanno tutti i cani trattati bene da chi li gestisce e li ama davvero, mi auguro di cuore che non resti impunito come tanti altri, sarebbe ora di applicare la legge!

  9. Non ho voluto vedere il filmato di Maya che muore! No, troppo per me! Vivo lontano, non posso esserci, ma sono con voi perché sia fatta giustizia?

  10. Ma non vi vergognatevi di dire queste cose?!Io GianLuca lo conosco da tanto…E non ha il coraggio nemmeno di uccidere una mosca. La sua vita poi non è il massimo,gli sono successe un sacco di cose!ma lui e un ragazzo forte!Già è abbastanza che lo prendono in giro per com’è,ora con sta storia che gli vorranno fare?e non venitemi a dire:”ma solo perché la sua vita è brutta non vuol dire che deve trattare gli animali così icsdi!” diceno che lui deve morire e cose del genere,fate star male sia lui,che quelli che gli vogliono bene,perché si,ci sono!Quando dovevano aiutarlo nessuno c’è stato per lui!ora..Fino a quando non si avranno tutte le prove,non puntate il dito. Io ho ancora fiducia,so che non è stato lui,e lo crederò sempre…E se sarà stato veramente lui…A me non importerá….

      1. poi nn è un ragazzo ma una ragazza…..e allora giù con le ingiurie all’ omofobo di turno ! E’ un poveretto che andrebbe internato, curato e messo in grado di nn far del male a nessuno !! E invece è una checca impazzita, protetta da una famiglia spostata………..clap clap clap

  11. Ok..sorry..È stato lui…E ne ho le prove..quindi…Scusatemi ma propio io non riuscivo a crederci!vabbé..rip,si fotte lui,però da qui a dire che è un mostro è esagerato..Io ne conosco(online) di moolto peggio.

    Scusatemi….

    1. Sai che filmare e non soccorrere si chiama ommissione di soccorso ed è un reato

  12. Su Facebook chiedeva soldi a chiunque per recintare campi e per comprare medicinali ai cani!!!
    Deve finire in galera uno così!