Gold Metal Bank
Eventi

“Un fico secco vale”: Agropoli partner del progetto

Si punta a valorizzare e rilanciare la filiera relativa al fico del Cilento

Dalla Fondazione Giambattista Vico – attraverso la voce del suo presidente, il prof. Vincenzo Pepe – arriva la proposta per il rilancio della filiera del fico del Cilento. 

Il progetto è stato  sostenuto da molti – Claudio Aprea, direttore della Fondazione ed europrogettista; Enzo Tropiano, direttore Coldiretti di Salerno; Franco Russomando, assessore al turismo del Comune di Giungano; tanti produttori di fichi del territorio, fra cui Raffaele D’Angiolillo – con l’obiettivo di creare un gruppo di lavoro che operi a favore della valorizzazione di un prodotto eccellente e caratteristico.

La strategia adottata riguarda, in particolare, la creazione di una rete internazionale che garantisca l’amplificazione della commercializzazione del prodotto affrontando, in maniera specifica, la ricerca e la sperimentazione di nuove tecnologie di essiccazione. La formazione di un Gruppo Operativo –
un insieme di azioni volte a svolgere ricerche sulla rigenerazione della filiera legata al fico bianco del Cilento – potrebbe avere un ruolo decisivo nella crescita di una produzione che, ad oggi, non è in grado di incidere in maniera significativa e determinante sull’ economia del territorio. 

Il tavolo del partenariato aggiunge, con il Comune di Agropoli, una nuova seduta. 

La Giunta – che considera la ” cultura del fico bianco” un patrimonio importante, da coltivare e valorizzare – ha deliberato di accettare la proposta di far parte del Gruppo Operativo, permettendo, così, alla città di Agropoli, di proporre sul mercato una risorsa che sia, insieme, culturale, identitaria ed economica.  

Tags
Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker