Sapri: obiettivo rifiuti zero

Sindaco annuncia adesione al progetto ‘zero waste’

“Anche Sapri aderirà a ‘zero waste’ perché fare la differenziata e farla bene non è un vantaggio di fiscalità ma è principalmente un vantaggio di economia. Significa soprattutto pensare di avere un futuro ed è per questo che continueremo a investire sulle nuove generazioni”. Parole del sindaco Antonio Gentile, reduce da un incontro tenutosi ieri a Palinuro proprio per approfondire il tema.

La strategia Zero Waste/Rifiuti Zero è stata ideata da Paul Connett, professore emerito di chimica e tossicologia alla St. Lawrence University (New York). Essa è adottata a livello internazionale da San Francisco a Capannori (Lucca – Toscana) primo comune in Italia.

Si tratta di un progetto che, adottando i cosiddetti 10 passi, porta all’azzeramento nella produzione di rifiuti, con evidenti benefici per l’ambiente e la salute delle persone che lo popolano.

Il suo fondatore negli ultimi giorni è stato anche in Campania per spiegare la sua teoria. Tra le tappe anche Palinuro con il comune di Centola che punta ad azzerare i rifiuti entro il propssimo quinquennio. In passato è stato ospite anche del comune di Celle di Bulgheria. Da anni, ormai, gira il mondo per spiegare il metodo ‘Zero Waste’. “È un metodo che ha come presupposto necessario la combinazione di tre livelli di responsabilità: quella della classe politica, che fa le leggi, quella della comunità e quella industriale”, sostiene Connett.